LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA-Nuovo stadio, Tor di Valle vincolato. Altol dei Beni Culturali
Mauro Evangelisti
Messaggero, 18/02/2017

Il Ministero dei Beni culturali ha inviato il parere che gi sul tavolo del Gabinetto del Sindaco e alla Conferenza dei servizi: stadio e grattacieli a Tor di Valle non si possono fare. Al di l dei litigi e dei ripensamenti della maggioranza a 5 Stelle, questo atto potrebbe scrivere la parola fine. Anche perch questo verdetto della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per il Comune in Roma raccoglie le considerazioni di archeologi, architetti e paesaggisti.

Come mai c' questa bocciatura che influenza pesantemente il giudizio della Conferenza dei servizi? L'ippodromo ha una significativa valenza architettonica che va tutelata e salvaguardata. Nulla pu essere costruito vicino che ne ostacoli la visuale. Nulla che sia pi alto delle tribune dell'impianto dove un tempo gli appassionati di trotto seguivano le corse. Rischia di essere la sentenza finale che affonda il progetto dello stadio, con annessi grattacieli, perch stata redatta dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Comune di Roma ed finita tra gli atti della Conferenza dei servizi regionali che deve pronunciarsi sul progetto. In questo vincolo c' un paradosso: l'Ippodromo di Tor di Valle fu costruito nel 1959 per le Olimpiadi di Roma. Come dire: l'architettura di pregio che conquist la Capitale grazie ai cinque cerchi potrebbe fermare proprio l'opera su cui una parte del Movimento 5 Stelle, quello che ferm le Olimpiadi, vorrebbe trovare una intesa.

IL DOCUMENTO
C' un atto, firmato dalla soprintendente Margherita Eichberg, che conferma il procedimento di dichiarazione di interesse culturale dell'immobile denominato Ippodromo di Tor di Valle. Da quell'atto poi prende forma il parere, inviato alla Conferenza dei servizi, pi complessivo e corposo (una ventina di pagina), che ribadisce il no. Perch l'Ippodromo va salvaguardato? Si legge nel documento della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio: L'Ippodromo di Tor di Valle, struttura all'avanguardia per l'epoca in cui fu realizzata, fu inaugurato nel 1959, in previsione delle Olimpiadi dell'anno successivo per le gare del trotto. La Soprintendenza sottolinea il valore di una opera che fu progettata dall'architetto di fama internazionale Julio Garcia Lafuente, con gli ingegneri Rebecchini, Benedetti e Birago. Rappresenta un esempio rilevante di architettura contemporanea ma anche di soluzione tecnico-ingegneristica e di applicazione tecnica industriale in fase di realizzazione, per l'arditezza costruttiva e per l'innovazione tipologica. E' vero che nel corso degli anni l'ippodromo, e in particolare la sua tribuna considerata all'avanguardia per l'epoca, ha subito dei rimaneggiamenti, ma non ne hanno pregiudicato la sostanza architettonica iniziale e la percezione del suo valore.

Dunque, al di l del fatto che le Mandrakate a Tor di Valle non si vedono pi, visto che il trotto ormai un ricordo del passato, secondo la Soprintendenza la struttura tutt'ora fruibile, anche per le visuali che da essa si godono, non solo della pista, ma anche del contesto urbano circostante, la tribuna costituisce un unicum dal punto di vista dimensionale.

DISPOSIZIONI
Alla luce di queste considerazione che hanno originato la procedura di vincolo, ecco le prescrizioni: deve essere lasciata da opere pi elevate l'area circostante (quindi no ai grattacieli); in caso di sostituzione degli edifici gi esistente non dovranno essere superati l'altezza e la densit attuali. In sintesi: per il progetto, che prevedeva tre grattacieli progettati dall'archistar Libeskind, le indicazioni del Mibact appaiono una mannaia difficilmente evitabile.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news