LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Stadio, oggi summit decisivo (forse con Grillo)
Andrea Arzilli
Corriere della Sera - Roma 22/2/2017

In Campidoglio vertice tra Raggi, la Roma e Parnasi sul destino del progetto di Tor di Valle. Ma la base M5S in rivolta ed guerra tra Sovrintendenza capitolina e Mibact sullarea

La soluzione sullippodromo di Tor di Valle, il nodo tecnico che ingarbuglia liter sullo stadio della Roma, la d direttamente il Campidoglio. la Sovrintendenza capitolina chiarire cosa fare della tribuna firmata dallarchitetto Julio Lafuente che, secondo la Soprintendenza del Mibact, riveste un interesse particolarmente importante: basta spostarla. Nel parere datato 18 gennaio (ma protocollato il 23) il passaggio della Sovrintendenza comunale doppio: Parere favorevole al progetto, con la prescrizione di valorizzare, anche parzialmente e mediante riproposizione in luogo adiacente, le tribune dellippodromo di Tor di Valle.

Limportanza della struttura costruita nel 1959 c, ma c anche modo per andare oltre. Cio tribuna traslata di qualche metro in modo da essere restaurata e preservata a futura memoria. il corto circuito tra Sovrintendenza e Soprintendenza, per, a sottolineare come la partita su Tor di Valle, a nove giorni dal triplice fischio in Conferenza di servizi, sia aperta a qualsiasi risultato. Cos mentre gli attivisti grillini, e con loro numerosi consiglieri arrabbiati perch di nuovo non coinvolti nelle scelte, protestano urlando il loro no allo stadio, e mentre Grillo sconvoca il summit programmato per lora di pranzo in Campidoglio facendo imbufalire la maggioranza M5S, Raggi e i seguaci della linea del dialogo esaminano le carte che hanno in mano: il parere non favorevole del primo febbraio da parte degli uffici, liter di vincolo sullippodromo lanciato dal Mibact, il documento della Sovrintendenza comunale, pi tutto il faldone implementato in oltre due anni di burocrazia. Un garbuglio. E lo spostamento dellippodromo una delle soluzioni esaminate dal Campidoglio. Il problema dove, semmai, spostare la tribuna.

Perch in Comune, oltre al vaglio dei curricula per le cariche ancora vacanti (Alberto Coppola in pole per lUrbanistica), si pensa ad uno spostamento tattico della tribuna proprio nella zona adiacente allo stadio. Dove i proponenti, Roma e Parnasi, hanno messo su carta la costruzione del Business park che, di fatto, lelemento reale di compensazione economica dellintero progetto. Per Raggi, insomma, il progetto va avanti, ma solo se viene fatto rientrare nei requisiti richiesti dal Movimento e tratteggiati anche ieri da Grillo. Cio un progetto che sia ecosostenibile, che passi da una rimodulazione delle opere pubbliche e da unulteriore sforbiciata alle cubature, quelle del Business park della discordia. Al di l dei vincoli e dei rimedi, il problema tutto l: nel cemento. I temi saranno oggetto del summit politico di oggi in Campidoglio nel quale convergeranno il dg della Roma Mauro Baldissoni e il costruttore Luca Parnasi per discutere (forse) addirittura con Grillo in persona. Potrebbe essere lultimo appuntamento prima della fine della Conferenza dei servizi, teoricamente la fine della partita sullo stadio a meno che, oggi, non emerga come probabile la necessit di una proroga.



news

20-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news