LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Ottantamila metri quadrati di degrado. Ex Mercati tra liti, burocrazia e assenze
Valeria Costantini
Corriere della Sera - Roma 28/2/2017

Progetto di riconversione pronto: manca la firma dellex Berdini. Cinque Stelle spaccati

Un frammento di memoria della Roma del Novecento oggi panorama di macerie e degrado.

Gli ex Mercati Generali dellOstiense sono solo un baratro da ottantamila metri quadrati a due passi dalla Piramide Cestia, il Gazometro e i vagoni della metro B a osservare un cimitero di detriti. Li aveva voluti il sindaco Ernesto Nathan, che a inizio del secolo scorso puntava a trasformare il quadrante nel quartiere industriale della sua Capitale. Vincendo la scommessa. Casermoni giganteschi in stile liberty dai dettagli suggestivi, le case dei polli e delle verdure segnalate allepoca da disegni vivaci, sopraelevati anche oggi rispetto al terreno per agevolare il carico merci. Strutture che prendono polvere ormai da ben quindici anni, da quando nel 2002 il mercato della Capitale si spost nella nuova sede di Guidonia. Tre varianti urbanistiche dopo, cinque amministrazioni, un progetto da 200 milioni di euro e la rinascita non c.

E ora gli ex Mercati sono diventati laltro fronte caldo delle spaccature interne al M5S capitolino. Sulla carta sarebbe tutto pronto. C il progetto definitivo per la riconversione degli edifici, la Conferenza dei Servizi chiusa nel 2015, con il via libera delle Sovrintendenze gi consegnato. Si attendeva solo la firma dellex assessore Paolo Berdini, che per voleva pi verde nella ricostruzione e si sa com finito il suo percorso.

Poi si sono messi di traverso i grillini dissidenti dellVIII Municipio. Il minisindaco Paolo Pace (nonostante il nome) ha infatti la guerra in casa.

Avrei certo preferito meno cemento anche io in quella zona, ma in ballo c un progetto che porter 4mila posti di lavoro si appella il presidente pentastellato . C il rischio concreto di un contenzioso e non si pu bloccare tutto per idee senza futuro.

I suoi colleghi del movimento insistono sulleccesso di cemento e sulluso invece sociale degli spazi: proprio oggi in programma unassemblea in cui non mancheranno gli ortodossi del Tavolo Urbanistica di M5S, gli scomunicati da Beppe Grillo, come Francesco Sanvitto, guida del gruppo anti-stadio della Roma. Dai consiglieri avversi a Pace era arrivata persino la proposta di utilizzo dei capannoni ben poco chiara, tipo un polo cinematografico stile Pixar. Sugli otto ettari dellOstiense in teoria doveva nascere gi da un pezzo la cittadella dei giovani e della cultura. Sono oltre 200 i milioni di investimenti della Lamaro Appalti (ovvero il costruttore Silvano Toti, stessi nomi della Nuova Fiera di Roma) grazie alla convenzione firmata nel 2009 con il Comune: ora nellaffare di riconversione sono entrati anche gli immobiliaristi francesi De Balkany. I privati dovevano costruire in cambio di una concessione dellarea di 60 anni: previsti negozi e multisala, biblioteche e studentato, centro anziani (unica parte realizzata insieme agli uffici municipali) e ristoranti. Una enorme piazza commerciale che integrava persino i caratteristici silos che svettano sui padiglioni, anche questi da restaurare e non demolire.

Lex assessore alla Trasformazione Urbana della giunta Marino, Giovanni Caudo, aveva ridotto le cubature del commerciale in favore di quelle pubbliche. Stravolto ormai il vecchio masterplan disegnato dallarchistar Rem Koolhaas, vincitore del bando internazionale del 2005 voluto dal sindaco Walter Veltroni, tanto che lartista olandese nel frattempo ha ripudiato il progetto. Mentre le fazioni a 5 stelle lottano, intanto i costruttori paventano ricorsi milionari: hanno gi pagato sette milioni di euro di concessioni per un progetto mai nato e dovranno sborsare un canone annuo di 165mila euro, ha riassunto dal Comune il Responsabile unico del procedimento Andrea Borghi.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news