LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - Settis, visione miope - Mazzeo difende la ruota
04 marzo 2017 IL TIRRENO

PISA Il fronte renziano si schiera contro l'archeologo e storico dell'arte, gi direttore della Normale, Salvatore Settis, dopo il suo intervento-stroncatura sul Tirreno a proposito del progetto per la ruota panoramica acchiappa-turisti con vista sulla Torre in via Pietrasantina. A rimproverare a Settis di volersi far imprigionare dal passato senza guardare al futuro il consigliere regionale e vice segretario toscano del Pd Antonio Mazzeo.

Sono stupito - afferma Mazzeo - nel percepire, ancora una volta, di avere a che fare con quel "partito del no" per il quale ogni iniziativa messa in campo per provare a dare ulteriore slancio a una citt e a renderla ancora pi attrattiva, sia semplicemente da rigettare al mittente in quanto tale. Questa logica quasi "protezionista" mal si sposa con la necessit di avere, piuttosto, una visione che si apra all'esterno e che dia alle nostre citt dimensioni sempre pi europee anche (se non soprattutto) da un punto di vista turistico. Pisa un piccolo, grande gioiello della Toscana, dell'Italia e dell'Europa e valutare negativamente una iniziativa che punta a valorizzarne ancor di pi il suo patrimonio (in maniera peraltro temporanea e senza avere il minimo impatto in termini ambientali) , a mio avviso, un giudizio miope. Si dice, a sostegno della contrariet al progetto, che avere la possibilit di vedere la citt dall'alto niente aggiunga alla bellezza della citt. un giudizio che rispetto, ma che non condivido. Provate a immaginare tutti voi come sarebbe godere Pisa in una visione d'insieme, allungando lo sguardo da Piazza dei Miracoli fino all'Arno e al Parco di San Rossore e abbracciando insieme con la vista le strade del centro, i Lungarni e il Ponte di Mezzo. quello che accade in grandi citt europee come Londra, Vienna e Nizza.

Il fedelissimo pisano di Matteo Renzi si domanda cosa si toglierebbe alla citt di Pisa con l'avvento della ruota. Niente - la sua risposta -. Se non, in vero, un'opportunit. E negarsi alle opportunit, se si vuole avere uno sguardo rivolto al futuro e non solo al passato, non secondo me la strada giusta da percorrere, a maggior ragione in un periodo storico come quello che stiamo vivendo. Significherebbe soltanto decidere di far prevalere la logica dei no all'amore che si deve avere per questa citt, immaginandola proiettata nel futuro e non solo ferma e immutabile nel suo presente e nel suo passato. Anche perch, e questo ci che mi duole maggiormente, una simile visione finisce per offuscare l'obiettivit di giudizio perfino di fronte ai fatti e ai numeri della cronaca quotidiana. Secondo il professor Settis, infatti, "l'aeroporto di Pisa () ha intanto abdicato, auspice la Regione presieduta dal pisano Enrico Rossi ma col consenso del Comune, in favore della primogenitura del piccolo e malsicuro aeroporto di Firenze". Peccato che le sue parole siano arrivate nel giorno stesso in cui i vertici di Ryanair hanno confermato, rafforzandolo ulteriormente, il loro investimento sul Galilei e non sul Vespucci e mentre i numeri dello scalo pisano continuano a crescere ed hanno raggiunto l'ultimo record.




news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news