LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino, citt degli alberi
Marco Imarisio
Corriere della Sera 6/3/2017

La classifica del sito del Mit di Boston: tra le metropoli
pi verdi al mondo

Si ferm a considerare assorta il paesaggio dalberi e di colline sullaltra sponda del fiume: un paesaggio ancora idillico, gloriosamente indorato dallultimo sole. Ne La donna della domenica di Fruttero e Lucentini, il romanzo definitivo della torinesit, i tronchi, i fusti e le piante sono un elemento fondamentale e poco appariscente dellarredo urbano. Anna Carla, la protagonista, comincia a interrogarsi sulla complessa personalit dellarchitetto Garrone e la corretta pronuncia del nome di una nota citt americana, Boston si dice per caso Baastn ?, mentre scavalca un pioppo segato a mezzo metro dal suolo. E conclude le sue elucubrazioni davanti a una solitaria acacia, al termine di una passeggiata sullargine del Po con vista su un panorama che il suo mentore avrebbe definito da documentario ecologico.

Torino stata a lungo abbinata al grigio. Era il colore della citt fabbrica. A partire dal nuovo secolo, diventata altro, prendendo finalmente coscienza della sua bellezza e di nuove vocazioni che non fossero quella a tinta unita dellindustria. Ma non mai stata considerata verde. Perch la sua vegetazione come la sua personalit, incline al pudore. Certo, le colline sono uno spettacolo usuale e meraviglioso. Ma qui si parla di verde urbano. Di un patrimonio naturale da 170 mila alberi e 23,94 metri quadrati di verde per abitante, che hanno portato Torino nella classifica stilata da Treepedia, il sito sviluppato dal Mit di Boston o Baastn che dir si voglia, delle 17 citt con la maggior percentuale di copertura arborea. Ai primi tre posti ci sono Singapore, Sydney e Vancouver. Poi arrivano le altre, americane ed europee, con il capoluogo del Piemonte in tredicesima posizione e unica italiana del lotto.

Ognuno ha il suo angolo di verde preferito. E tutti hanno il Parco del Valentino, che sta in riva al Po. Poi ci sono i giardini di piazza Cavour, quelli Reali di viale Primo maggio, i pi antichi. E il Parco della Tesoriera, dove sorge lalbero della fortuna, il platano largo 6 metri e mezzo e vecchio di almeno trecento anni. Evviva i polmoni, evviva le foreste cittadine. Per non rendono lidea. Come parte per il tutto, allora pi utile lippocastano di corso Re Umberto, il vicino di casa speciale di Primo Levi, che alberga passeri e merli, e non ha vergogna.

C una presenza continua e discreta, a Torino. Nelle piazze, in quasi ogni strada. I viali ospitano 65.000 alberi. E cos il verde non ti lascia mai da solo con il grigio metropolitano. Talvolta non se ne rendono conto, per questo pudore applicato anche alla botanica. Ma i torinesi hanno la fortuna di vivere in una delle citt pi green del mondo, come avrebbe detto Anna Carla.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news