LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE-Un Luca Giordano dal mercato antiquario agli Uffizi
Laura Lombardi
http://ilgiornaledellarte.com/articoli/2017/3/127451.html

Nel segno di quella virtuosa collaborazione tra antiquari e istituzioni che da sempre ha contribuito alla ricchezza del patrimonio museale, si compiuto lacquisto da parte degli Uffizi presso gli antiquari romani Francesca Antonacci e Damiano Lapiccirella del dipinto di Luca Giordano raffigurante la Gloria di santAndrea Corsini. L'opera identificabile come il modelletto definitivo, citato nei documenti ma non pi apparso al pubblico dal 1705, realizzato nel 1682 dallartista per la decorazione ad affresco della cupola della Cappella Corsini di Santa Maria del Carmine a Firenze. L'Assunzione in Paradiso di Andrea Corsini era stata dipinta per celebrare, come lintera cappella (affidata da Neri e Bartolomeo Corsini all'architetto Pier Francesco Silvani) il santo di famiglia canonizzato nel 1629 da Papa Urbano VIII ed questopera a sancire la fama del pittore napoletano a Firenze; dopo questa importante commissione Luca sar infatti scelto per i celebri affreschi di Palazzo Medici Riccardi.
Giordano mostra qui il raggiungimento di uninedita sensibilit cromatica, pur gi percepibile nelle due cappelle napoletane di Santa Brigida (1678) e di San Gregorio Armeno (1678-79) di poco antecedenti; per la complessa composizione, dipinge pi modelli, due dei quali, non approvati, sono stati rintracciati dai due antiquari nella collezione Corsini, notificata in loco negli anni Quaranta del Novecento.
Il terzo, invece, proprio questo ora rinvenuto, scelto dunque dai principi Corsini per lesecuzione nella cappella; tuttavia, gi alla fine dellOttocento, in seguito a divisioni familiari, il modello era stato spostato in altra sede e quindi, pur rimanendo sempre di propriet di un ramo della famiglia Corsini, non si trov a essere notificato. Tale scoperta ha spinto Antonacci e Lapiccirella ad adoperarsi affinch la tela potesse rimanere a Firenze, auspicio realizzato grazie allattenzione e alla sensibilit di Antonio Natali e a quella del suo successore Eike Schmidt.

Il pubblico pensa che il momento pi bello di un antiquario sia la vendita: niente di pi sbagliato!, commenta Francesca Antonacci. Lemozione vera lacquisto di un opera, averla scoperta, concretizzare il desiderio di possederla, sentirla finalmente tua. Questo il sentimento che abbiamo avvertito quando abbiamo visto il dipinto di Luca Giordano "Gloria di SantAndrea Corsini". Raramente ci si imbatte in opere cos rare, importanti, intatte, come in questo caso ancora in prima tela e con i sigilli della nobile casata, e non pi apparso al pubblico dal 1705.

Damiano Lapiccirella, dal canto suo, sottolinea come alla gioia dellacquisto si sia accompagnata quella della ricerca capillare compiuta negli archivi della famiglia Corsini, trovandovi le lettere scritte a Luca Giordano dai committenti, la data dellesecuzione dellopera, il prezzo pagato, i nomi dei due mediatori che a Napoli incassarono limporto per il Maestro e molto altro. Persino un rimprovero dei Corsini che esortavano Giordano a non correre pi dietro le donzelle ma a concentrarsi sulla pittura!. E, di pari passo, le soddisfazioni offerte dalla pulitura: giorno dopo giorno riapparivano i colori originali e la materia intatta coperta e preservata dal passare dei secoli.

Lorgoglio dei due antiquari per il buon esito della trattativa col prestigioso museo una testimonianza preziosa di un aspetto a volte troppo poco considerato, sebbene se ne ribadisca limportanza in occasione di ogni Biennale dellAntiquariato fiorentino: la necessit di concepire il lavoro degli antiquari come un supporto imprescindibile a quello svolto dalle istituzioni nel campo della tutela e della valorizzazione. Molto infatti ancora da trovare, disperso, dimenticato, vicino eppur lontanissimo e sono proprio gli antiquari a riannodare spesso le fila, permettendo di ricostruire tasselli della nostra storia dellarte ancora lacunosi.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news