LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I segreti sotterranei Da Pegli alla scoperta della citt nascosta
MASSIMILIANO SALVO
05 marzo 2017 LA REPUBBLICA




DOVE facciamo gli allenamenti? . Si china e apre una botola. Entra in una cisterna sotterranea da 300 metri cubi d'acqua. Volte di pietra, acqua, muschio. All'ingresso di Villa Doria, a Pegli. Qui sotto andiamo anche in canotto. Roba da Indiana Jones. Ma nessuno si azzardi a definirci cos, scherza Stefano Podest, istruttore di speleologia, sub e alpinista, stufo del clich che lo perseguita. La nostra una materia scientifica . Quando una dozzina di anni fa ha conosciuto l'archeologa Emanuela Bosco hanno pensato di fondere le conoscenze di entrambi in una nuova disciplina che esisteva gi come pratica, ma non come ricerca: l'archeospeleologia. Una materia di cui stanno codificando le procedure in un manuale richiesto dal Mibact, il Ministero dei Beni culturali che gi patrocina i corsi di formazione che Podest e Bosco fanno con la loro associazione genovese, il Csus-Centro di Speleologia Urbana Sostenibile.

La loro sede Pegli, nella torre di Villa Doria. L'archeospeleologia una materia che evolve dalla speleologia urbana, ovvero lo speleologo che decide di andare a scoprire cosa c' sotto le citt, racconta Stefano Podest. Per diventare archeospeleologo bisogna passare sotto gli insegnamenti del Csus e del suo "addestramento". Non basta essere competente in materia archeologica, assicura. Servono nozioni di impiantistica, idraulica, edilizia. Se in uno scavo ci si imbatte in un pozzo sotterraneo pieno d'acqua l'archeologo tradizionale non pu continuare. E qui che arriva l'archeospeleologo, con tutto il bagaglio pratico che mischia l'ingegneria all'edilizia acrobatica. Ecco quindi un professionista in grado di costruire un'impalcatura e un "castello di tiro" per la discesa nel pozzo. Capace all'occasione di fare il subacqueo, costruire un impianto elettrico, usare argani e sistemi di ventilazione e di pompaggio. Potrebbe essere necessario levare ettolitri di acqua da un pozzo, magari alimentato da una falda. E il tutto senza fare danni, continua Podest. Per far questo, assicura, non esiste un modello ma la capacit di comprendere cosa deve servire in ogni contesto. Di pari passo con l'attivit formativa dell'associazione che organizza anche visite guidate per gruppi all'interno della diga di Molare (info: 3463235839) nel 2015 arrivato il grande salto: la proposta al Mibact di creare la figura accademica di ricerca dell'archeospeleologia. Dopo un primo manuale generico il Csus sta terminando il testo che porr le basi a questa disciplina ai pi sconosciuta, ma che ha gi formato una decina di persone. Le collaborazioni coinvolgono l'Universit di Genova, l'Universit di Sassari e un ateneo dell'Ohio. La formazione dura almeno un anno, spiega Podest. E alla base ci sono ovviamente le competenze dell'archeologo. Perch se in fondo al pozzo ci sono dei reperti, bisogna essere in grado di catalogarli con accuratezza.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news