LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UDINE - Lopposizione: fermate il progetto ascoltate i cittadini
di Davide Vicedomini
11 marzo 2017 IL MESSAGGERO VENETO


Nessuna marcia indietro. Via Mercatovecchio verr pavimentata in pietra piasentina e i lavori partiranno regolarmente. Il consiglio comunale ha bocciato con i 20 voti della maggioranza la mozione - presentata da Enrico Berti e appoggiata dal centro destra - che prevedeva la sospensione dell'iter procedurale per la strada. L'opposizione compatta Cinque Stelle compresi - ha pi volte rimarcato la mancanza di una progettualit che dovrebbe essere alla base di una pedonalizzazione del centro storico. E ha rilanciato l'idea di un referendum che possa coinvolgere i cittadini. Avrebbe pi senso consultare i residenti in questo caso - hanno detto Fleris Parente dei pentastellati e il capogruppo della Lega Nord, Mario Pittoni - piuttosto che interpellarli sulla necessit o meno di abbattere i cinque passaggi a livello della citt. A votare a favore della mozione anche il gruppo di Alternativa con il consigliere Andrea Sandra che ha espresso contrariet per il progetto in quanto ha precisato andrebbero rivisti tutti i passaggi che hanno portato a questa scelta di sistemazione della strada. La contrariet non sulla pedonalizzazione, ma su un disegno complessivo della citt che non esiste. Inoltre la nostra tesi avvalorata dal parere di numerosi architetti e progettisti che hanno gi obiettato sull'uso della piasentina che non sarebbe compatibile con le fognature. Noi vogliamo che la giunta ritiri l'intervento. Anche la tempestivit con cui si deciso desta un certo sospetto. L'utilizzo della pietra, preferita al porfido, non piace a Loris Michelini di Identit Civica. Saremo costretti ha detto nel corso del suo intervento a intervenire tra tre o quattro anni. Le spaccature del materiale saranno inevitabili e ci ritroveremo ad accendere mutui per mettere a posto il viale. Centro destra e Cinque Stelle all'unisono hanno posto l'accento sulla desertificazione di piazza XX Settembre. Le scelte si sono rivelate sbagliate ha commentato il consigliere Antonio Falcone . Oggi quella piazza un deserto, poco frequentata. Si pensato di togliere le auto e solo successivamente a creare il park di piazza Primo Maggio. Nel frattempo la gente scappata creando un danno ai commercianti. Il rappresentante del Carroccio Mario Pittoni ha annunciato per il prossimo consiglio una mozione per il coinvolgimento nella scelta di via Mercatovecchio, ricordando che che di fatto Honsell e la sua giunta hanno bloccato per quasi nove anni il rifacimento della via centrale, simbolo della citt, sprecando soldi dei cittadini per rifare un progetto gi consegnato al Comune da Marconi e Zanfagnini e che il piano redatto dai tecnici del Comune presenta criticit tecniche ed estetiche. Di contro il capogruppo del Pd Monica Paviotti ha rimarcato come il progetto della pavimentazione presente nel programma elettorale. Noi vogliamo ha risposto far diventare questa via una piazza, un luogo di aggregazione. E le ultime polemiche di una parte dei commercianti sono state pretestuose. Questo progetto, invece, andr tutto a vantaggio dei negozianti. Renderemo la citt pi attrattiva e rispetteremo il patto con gli elettori. il tempo delle scelte, hanno aggiunto i consiglieri di Innovare Adalberto Burelli e Matteo Mansi. La nostra ha concluso prima delle operazioni di voto il sindaco Honsell stata una scelta responsabile e condivisa con la soprintendenza, il pi alto organo dello Stato in materia dei tutela dei beni ambientali e architettonici. Con la pietra piasentina renderemo pi bella Udine.




news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news