LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pistoia, un nucleo di esperti anti frode per tutelare l'arte di Marino Marini
13 marzo 2017 LA REPUBBLICA

Non basta il nome di Marino Marini, scritto a mano con lettere maiuscole visibile solitamente nella parte inferiore delle opere, ad attestare l'autenticit dei capolavori dell'artista pistoiese. Per capire se la firma realmente autografa occorrono esperienza, competenza, sensibilit legata alla conoscenza diretta del maestro. Stabilire e identificare l'originalit di Marino, artista che ha prodotto migliaia di opere, diffondendole in tutto il mondo, dai paesi europei agli Stati Uniti, dove stato particolarmente prolifico, dal Canada al Giappone, l'attivit di tutela, mai rivelata, che dagli anni '80 svolge la Commissione scientifica della Fondazione Museo Marino Marini. Sono circa 1100 le opere di cui dal 1984, anno di costituzione del nucleo di esperti 'antifrode', stata verificata la paternit mariniana e prodotto il certificato di autentica rilasciato ai proprietari, che detengono tesori inconsapevoli fino al momento dell'accertamento e della catalogazione. Appassionati, galleristi, collezionisti italiani e soprattutto stranieri, periodicamente, si recano al Palazzo del Tau e sottopongono al vaglio della Commissione scientifica le loro opere attribuite ipoteticamente all'artista, dipinti, disegni e persino sculture di dimensioni monumentali.


Nello specifico, nel corso dei trent'anni, sono stati rilevati 762 disegni e tempere, 341 sculture, 115 dipinti, opere di cui non si conosceva l'esistenza e che affiorano da un giacimento 'sommerso' del patrimonio Marino, tenuto nell'ombra dal trascorrere del tempo, dalle vicende e dai passaggi di propriet che si sono alternati connotando la storia, non sempre lineare, di ciascuna opera. I dati sono rivelati per la prima volta dalla Commissione, punto di riferimento unico al mondo per le opere di Marino Marini, che si avvale dell'archivio storico, curato dalla moglie Marina, e dei cataloghi in cui sono registrate tutte le opere di Marino presenti nei centri museali, nelle gallerie d'arte, nelle collezioni private in Italia e all'estero. Il nucleo esiste dagli anni '80 ed costituito da tre esperti: la direttrice del museo Maria Teresa Tosi, che ne ha sempre fatto parte sin dalla nascita, Alfredo Coen, amico di vecchia data di Marino, nonch suo stampatore negli anni '70, Flavio Fergonzi, docente della Scuola Normale Superiore di Pisa e critico d'arte e curatore della mostra
Passioni Visive che aprir i battenti a settembre a Pistoia e Venezia nell'ambito di Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017. In passato hanno costituito il comitato di esperti la moglie Marina, l'allievo e collaboratore Kengiro Azuma, che si spento nei mesi scorsi a Milano, alcuni dei pi illustri critici d'arte di tutti i tempi come Mario De Micheli, storico delle Avanguardie artistiche del Novecento, Carlo Pirovano, Maurizio Calvesi



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news