LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TRENTO - Cultura, Mellarini cambia tutto. Cancellati i quattro poli, torna il cda unico. Trento e Rovereto avranno pi peso
Corriere del Trentino 12 Mar 2017

Giunta Lassessore Tiziano Mellarini indica un netto cambio di rotta in materia di riorganizzazion e degli enti museali trentini

Riforma della cultura, si cambia. Tiziano Mellarini annuncia laddio allaccorpamento dei musei in quattro poli. Proporr un consiglio di amministrazione unico per gli enti funzionali spiega lassessore. Un cda a cinque con dentro Trento e Rovereto. Per le fondazioni, invece, si profila un coordinamento.

TRENTO La riforma della cultura torna alla proposta iniziale. Accantonati i quattro poli, Tiziano Mellarini ha deciso di depositare in commissione consiliare un emendamento che introduce un solo cda per gli enti funzionali della Provincia: Mart, Muse, Castello del Buonconsiglio e Museo degli usi e costumi della gente trentina avranno un solo consiglio di amministrazione, mantenendo ovviamente i propri comitati scientifici e, con essi, la loro autonomia.

Le osservazioni pervenute in queste settimane sulla proposta di riforma del settore cultura presentata da Mellarini sono state tra loro divergenti. Complimenti entusiastici si sono alternati a secche bocciature. Il punto pi controverso, come ci si poteva attendere, stato quello della suddivisione per poli tematici dei vari enti che operano nel settore, con la previsione di strutture guida rispetto alle altre. Mellarini non nasconde le criticit. Ho seguito con attenzione il dibattito sorto dopo la presentazione della proposta di revisione della legge del 2007. Ho riscontrato la generale condivisione della necessit di un riordino del settore, con opinioni diverse sul come procedere. Ci sono stati aspetti della proposta che sono state accolte con generale soddisfazione, penso alle novit che introdurremo nel settore degli spettacoli, altri che si sono rivelati pi problematici. La cosa non ci ha sorpresi continua Mellarini ma lorganizzazione in poli dei musei il punto su cui le opinioni sono state pi discordanti.

Lassessore ha deciso di non tirare dritto di fronte alle critiche, ma di avanzare una nuova proposta, che era poi la sua idea iniziale: il cda unico. Mi rendo conto che si tratta di una modifica forte, ma secondo me necessaria. La nuova proposta che presenter a breve prevedr un unico consiglio di amministrazione per i quattro enti funzionali della Provincia. Un board ristretto in cui la Provincia non sarebbe nemmeno il dominus assoluto. Penso a un cda composto da cinque persone continua Mellarini Il presidente sar ovviamente indicato dalla Provincia. I Comuni di Trento e Rovereto indicheranno ciascuno il proprio consigliere e un altro sar espressione della minoranza provinciale, perch ritengo che anche chi sta allopposizione debba avere voce in capitolo in questorgano. Il quinto componente lo immagino indicato dalla Provincia, ma scegliendo una figura che possa rappresentare lintera rete dei musei etnografici. Il cda unico non significa privare i singoli musei della loro autonomia, i comitati scientifici non saranno toccati.

E gli altri musei? Per le fondazioni continua Mellarini procederemo in maniera diversa prevedendo un coordinamento comune. Si tratta di enti che non dipendono direttamente dalla Provincia, ma che sono paragonabili agli enti funzionali in quanto a portata.

Il deciso cambio di rotta verr formalizzato e spiegato alla maggioranza, poi prender la forma di un emendamento al disegno di legge attualmente in commissione. Nei prossimi giorni fa sapere lassessore alla cultura chieder ai colleghi della maggioranza un momento di riflessione comune sullargomento ed esporr la mia proposta. Poi, il confronto passer in commissione, dove conto di coinvolgere anche lopposizione in un confronto che auspico il pi largo possibile. Lidea del consiglio di amministrazione unico dovrebbe superare le obiezioni di chi ha criticato i poli perch visti come unintegrazione che avrebbe creato divisioni. La nuova proposta conclude Mellarini mi pare anche in linea con lidea portata avanti, a livello nazionale, dal ministro Franceschini.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news