LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Monumentando, la fontana del Gigante si sgretola sotto gli occhi dei turisti
Luca Marconi
Corriere del Mezzogiorno 15/3/2017

Lopera del Bernini su via Partenope mostra segni di cedimento ed recintata

NAPOLI. Casca a pezzi la Fontana del Gigante di Pietro Bernini e da ieri una fragile barriera di plastica la circonda mentre un cartello avverte: Pericolo caduta elementi marmorei. Per una citt Patrimonio Unesco non certamente un bello spettacolo, eppure, purtroppo, frequente.

Tutti troppo impegnati con le pubblicit di Monumentando - aveva protestato ieri il comitato di Portosalvo con il presidente Antonio Pariante - per accorgersi che la fontana monumentale del Seicento aveva bisogno di manutenzione. E proprio la fontana del lungomare battuto da migliaia di turisti scrive un nuovo capitolo del bando Monumentando , essendo inclusa nella lista delle 27 opere che avrebbero dovuto essere ristrutturate in cambio della cessione della vendita pubblicitaria comunale.

La Procura la settimana scorsa ha disposto accertamenti sulla qualit di alcuni interventi (Rotonda Diaz in particolare) e sul progetto per il Maschio Angioino, mandando i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico al Comune e alla Soprintendenza a raccogliere documenti. I restauri in cambio di pubblicit non sono mai stati soddisfacenti per tutti i vari appalti del genere che si sono susseguiti con le amministrazioni cittadine - proprio il caso della chiesa di Santa Maria di Portosalvo sulla marina che d il nome al comitato, coperta per anni da cartelloni ed ancora in stato disastroso - e lo stesso vale per la fontana napoletana dellautore de La Barcaccia, pap di Lorenzo Bernini, e di Michelangelo Naccherino. La realizzarono su commissione del duca dAlba don Alvarez di Toledo e trova pace (si fa per dire) in via Partenope solo dal 1906. Oggi, animali marini, divinit fluviali e cariatidi che reggono cornucopie rischierebbero dessere travolti dai fregi vicereali degli archi malmessi. E c da chiedersi, allora, se valga anche per la fontana barocca quanto detto da Mirella Barracco per larco angioino di Castel Nuovo, e cio che interventi di questa portata necessiterebbero, invece, di un bando aperto ad esperti internazionali.

E lennesima grave situazione di degrado dellennesimo monumento - protesta ancora Pariante - la citt comincia a perdere pezzi per incuria e abbandono e la cosa paradossale che larea della fontana risulterebbe affidata al Rotary dal Comune di Napoli.

Lo riferisce una targa piantata nellaiuola. Nel dicembre 2012 il Comune, servizio Gestione del verde, consegn laiuola al Rotary Nord per tre anni, per opere di irrigazione automatica e illuminazione e la piantumazione di nuove essenze, ma il club si accingeva anche a chiedere lautorizzazione alla Soprintendenza per il restauro della fontana. Ma la cosa pi grave che si tratta di uno degli interventi previsti da Monumentando incalza Pariante. Non si capisce qual il percorso cronologico per molte delle 27 opere commissionate. Ed paradossale, ancora, che intanto questi monumenti si stiano frantumando. Dal sito web di Monumentando si apprende che lintervento per la Fontana del Gigante avrebbe dovuto essere operativo a settembre 2016 (https://monumentandonapoli.com/monumenti/) col permesso della soprintendenza valido gi dal 2014 (a 2 anni dal bando). Se il tempo evidentemente rappresenta un serio problema, allora la fontana dovrebbe avere priorit col rischio che possano staccarsi fregi e marmi, la Soprintendenza dovrebbe intervenire con un sopralluogo e attivare la procedura di intervento di somma urgenza, chiedendo risorse immediate per mettere in sicurezza la fontana pericolante.

Quali sono gli altri monumenti che meriterebbero interventi urgenti? Il caso pi recente quello di San Giuseppe delle Scalze con la scalinata di Fanzago a pezzi, anche dietro una rete di sicurezza e una banalissima impalcatura per un cantiere mai attivato la chiesa resta pericolante. Abbiamo parlato col Nucleo tutela patrimonio dei carabinieri a riguardo - dice ancora Pariante - si tratta di tutelare lintegrit della struttura ma soprattutto di ripristinare la sicurezza sulla strada. Ma non finita qui. Come comitato stiamo preparando, in occasione delle giornate del Fai, un sintetico elenco di monumenti e luoghi a rischio per tante situazioni di disastro in stridente contraddizione con le giornate in cui celebriamo il patrimonio.

In cima alla lista figurano gi la chiesa di Santa Maria del Rimedio alla Cesarea oppure SantAgostino alla Zecca, che al di l delle impalcature pure resta pericolante, o Santa Maria a Piazza a Forcella che secondo il comitato rappresenta una situazione di pericolo reale, da sei anni stata dichiarata pericolante e rischia di crollare addosso ai passanti. Ma la lista lunghissima.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news