LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Desenzano, ecco come cambia il lungolago
13 marzo 2017 LA GAZZETTA DI MANTOVA



Un nuovo progetto di riqualificazione urbana per la principale porta daccesso della citt, a minore impatto ambientale e senza esborso di denaro pubblico


DESENZANO (Brescia). Il nuovo progetto di riqualificazione urbana del lungolago di Desenzano del Garda interesser la fascia a lago tra il vicolo delle lavandaie e il centro balneare Desenzanino, ovvero la principale porta dingresso della citt (lato sud-ovest) che da tempo necessita di una riqualificazione dal punto di vista turistico-architettonico. Una riprogettazione commenta lassessore al Turismo Valentino Righetti che riguarda quattro degli otto chilometri di costa del Comune di Desenzano e che si collegher agli altri interventi gi realizzati o in corso, per la valorizzazione turistica della fascia a lago, partendo dal completamento della passeggiata Desenzano-Rivoltella, passando per il parco dellidroscalo per finire con il restyling di piazza Cappelletti.

Il progetto vale quattro milioni di euro e non richieder alcun esborso di denaro pubblico, in quanto collegato al piano dintervento integrato (P.I.I.) delle Grezze.

Dallamministrazione Anelli ricorda il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Rodolfo Bertoni abbiamo ereditato i piani integrati Tassere e Grezze. Come opere compensative, il primo doveva servire a riqualificare il lungolago e il secondo a realizzare la scuola primaria nel quartiere delle Grezze. Il primo si spento per disinteresse della propriet (visto che la volumetria si ridotta di due terzi), mentre per il secondo stato cambiato lo standard di qualit. Infatti questa amministrazione precisa Bertoni ha sempre sostenuto che la scuola elementare alle Grezze non fosse una priorit per la comunit desenzanese, sia perch la popolazione scolastica non era in crescita sia perch la struttura si sarebbe collocata in una zona umida e decentrata.

Il passaggio in consiglio comunale ora servir per modificare la convenzione e porre la riqualificazione del lungolago in capo al P.I.I. delle Grezze, dove non stata chiesta alcuna riduzione volumetrica.

Il nuovo progetto, firmato sempre dallo Studio di architettura Visconti, si differenzia dal precedente che risultava essere un intervento faraonico di impatto troppo rilevante.

Anzich destinare il piano integrato a un progetto non necessario come la scuola, si pensato di convertirlo evidenzia Bertoni sulla rigenerazione urbana del lungolago, riducendo da 8.600 mq a 5400 mq limpatto dello stesso. Il vecchio progetto usciva a lago per 33 metri, contro i 10 metri attuali. La passeggiata adesso pi lineare e geometricamente pi apprezzabile.

Tra il lido Feltrinelli e il Desenzanino, al posto dellattuale marciapiede, sar ricavata una pista ciclabile bidirezionale larga due metri e mezzo. In tutto, la passeggiata sul lungolago sar lunga 500 metri, per un totale calpestabile di 5.400 mq. Questo tratto si ricollegher alla passeggiata a lago che dalla Maratona, con la conclusione del nuovo tratto rivoltellese e con il ponte della darsena Lepanto, render fruibile a piedi tutta la costa desenzanese fino a Villa De Asmundis.

Unaltra significativa modifica al progetto originale, spiega lassessore con delega per porti e spiagge Maurizio Maffi, sar leliminazione della stazione di presa a lago dellacquedotto comunale con lo spostamento di un centinaio di metri della cabina, che scomparir dalla vista del lungolago perch verr ribassata. Larenile del Desenzanino invece rimarr grossomodo inalterato rispetto al primo progetto: si aggiungeranno ai 6.000 mq esistenti altri 4.000 mq di spiaggia, per unestensione totale di circa 10.000 mq. Pertanto il Desenzanino diventer un centro balneare di tutto rispetto, il principale della citt.

Per quanto riguarda il lido Feltrinelli, situato purtroppo in un punto delicato per la viabilit (vicino a una rotatoria stradale), la Soprintendenza ha negato la possibilit di attrezzare tale spiaggia, per cui sar mantenuto larenile, con il pontile restaurato, come promesso, ma non potr pi avere una funzione turistico-commerciale con pedal e ombrelloni, che saranno spostati al Desenzanino nella spiaggia ampliata.

Si potr ancora scendere sullarenile Feltrinelli per fare il bagno o prendere il sole sul pontile, rassicura lamministrazione comunale. Solo non sar pi possibile luso improprio che fino a oggi ne stato fatto.

Questo progetto, conclude il vicesindaco Bertoni, il frutto di un lavoro lungo e faticoso condiviso con i privati per riconvertire il piano delle Grezze, che non si poteva cancellare e dare alla comunit di Desenzano una infrastruttura turisticamente importante come il lungolago, che serve a riqualificare lingresso principale alla citt e il centro cittadino.

Il progetto sar completato con arredo urbano curato, illuminazione a led, panchine in pietra e in legno e la piantumazione di tigli europei, caratteristici del lungolago storico e scelti per garantire una continuit estetica, oltre alla rigenerazione del patrimonio verde. La pavimentazione sar realizzata in porfido nella parte di collegamento con il lungolago esistente dal lato sud e in granito chiaro tipo sul restante camminamento. Il bordo esterno della banchina sar realizzato in blocchi di marmo rosso di Verona, simili a quelli esistenti nel lungolago storico, con richiami nei muretti di contenimento delle aiuole.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news