LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Alberi monumentali. Il Comune stila la lista dei magnifici 17
Paola DAmico
Corriere della Sera - Milano 20/3/2017

Sono 17 gli alberi monumentali censiti dal Comune: dal cipresso calvo dei Giardini Montanelli alla quercia rossa di piazza XXIV Maggio. Per et, dimensione, specie botanica o riferimento a eventi storici saranno considerati a statuto speciale.

Il pi alto un platano dei Giardini Montanelli. Lalbero dei filosofi svetta maestoso con i suoi 35 metri, come un condominio di dieci piani. Se invece il parametro che si vuole utilizzare la circonferenza del tronco, ecco un altro platano ospite dello stesso giardino che conquista la prima posizione con una base di 8 metri e 29 centimetri. Sono due dei 17 alberi che il settore Verde del Comune ha inserito nellelenco delle piante monumentali che per et, dimensione, specie botanica o per un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti da un punto di vista storico e culturale, sono considerati meritevoli di una tutela speciale.

il primo step. Ora toccher alla Soprintendenza aggiungere allelenco altre piante che hanno i requisiti storico-paesaggistici, come per esempio potrebbe accadere per i filari di corso Sempione. Lultima parola spetter infine alla Regione che valider gli elenchi e li invier al ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Diciassette pu apparire un piccolo numero, se si pensa che la ex Provincia qualche anno fa aveva redatto un registro degli alberi monumentali che tra citt e hinterland ne censiva addirittura 488. I tecnici dellArea Verde spiegano per che lattribuzione di monumentalit va fatta con cautela, perch una volta definitiva fa scattare le tutele che spettano alle opere darte. La Quercia rossa di piazza XXIV Maggio (18 metri daltezza e 4 metri e 64 di circonferenza)o il Cipresso calvo di Corso Venezia (22 metri daltezza e 7 metri e 22 di circonferenza), per esempio, oltre a riportare una targhetta che motiva le ragioni della loro promozione in serie A, dovranno essere curati con particolari procedure. Esattamente come un quadro di Caravaggio. Vietato, per esempio, sedersi sul pur invitante ramo della Pterocarya, che corre a pelo dacqua ai Montanelli.

La Soprintendente Alle Belle Arti Antonella Ranaldi ricorda che nel 1936 un altro censimento della Soprintendenza port a sottoporre a tutela ben 101 giardini privati i che si aggiungono a quelli pubblici e a quelli che fanno parte di complessi di palazzi e ville. E lassessore allUrbanistica e Verde Pierfrancesco Maran spiega: Con il nuovo regolamento del Verde, che sar discusso nei prossimi giorni in Consiglio, gli alberi pubblici e privati saranno messi sullo stesso piano e potremo tutelare entrambi con maggior efficacia. I milanesi attraverso il sito del Comune possono segnalare quelli che ritengono meritino una tutela particolare e aiutarci a indirizzare gli sforzi.

Lelenco ora comprende nove platani, due Pterocarya, 3 Bagolari, un cipresso calvo, una quercia riossa e un cedro. Chi possiede o a conoscenza di alberi con caratteristiche di monumentalit pu segnalarlo, utilizzando il modulo sul sito: http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/vivicitta/verde/alberi_site/alberi_monumentali e inviarlo compilato al numero 02.88467755 o via mail allindirizzo SBQV.verdesponsorizzazioni@comune.milano.it.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news