LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Arco di Giano, quella scala Fendi che proprio non va gi ai residenti
Erica Dellapasqua
Corriere della Sera - Roma 20/3/2017

La nuova scala-accessorio in acciaio dellultima opera della Fondazione Alda Fendi non va gi ai residenti della zona. Cos come riprodotta nel rendering gi esaminato in Conferenza dei servizi che ha sostanzialmente accettato un materiale cos insolito perch alla fine Roma ha molti linguaggi quella scala che si butta sullArco di Giano, dicono i residenti, forse andava studiata meglio. Lo sfondo il Foro Boario. La scala, in particolare, si imporrebbe come collegamento tra piazza del Velabro e via dei Cerchi.

Non riescono a farci labitudine. Se le rigirano tra le mani da due mesi eppure, ogni volta, la fronte si arriccia come il primo giorno. Non sappiamo se pi incredulit o pi disappunto. Le quattro foto ritraggono - da sotto, da sopra, da dietro, da davanti - la nuova scala-accessorio dellultima opera della Fondazione Alda Fendi, che da mecenate ha fatto del bene a Roma. Questo gli altri residenti glielo riconoscono, niente da dire ma ecco, quella scala dacciaio, cos come riprodotta nel rendering gi esaminato in Conferenza dei servizi che ha sostanzialmente accettato un materiale cos insolito perch alla fine Roma ha molti linguaggi, non c un problema di omogeneit, bene quella scala che si butta sullArco di Giano forse andava studiata meglio.

Lo sfondo il Foro Boario, lintervento di riqualificazione della Fondazione Fendi (che ha acquisito dal Comune il palazzo che si affaccia su piazza del Velabro) firmato dallarchistar Jean Nouvel e dovrebbe diventare, a breve, uno spazio espositivo museale giorno-notte con produzioni, eventi, atelier, residenze. Da pochissimo hanno smontato i ponteggi e cos si passati alla fase due del piano, quella pi funzionale, che appunto preoccupa gli altri residenti. Il dubbio, guardando sempre quelle foto, che il collegamento tra il nuovo polo culturale e lesterno possa sfigurare la facciata, e la prospettiva, del magico Arco di Giano, gi ingabbiato in una cancellata di protezione.

La scala, in particolare, si imporrebbe come collegamento tra piazza del Velabro e via dei Cerchi. In Conferenza dei servizi proprio la signora Fendi ha evocato il concetto di ponte tra due luoghi che comunque, in ogni caso, sarebbero gi storicamente connessi.

Proprio davanti a Palazzo del Velabro, sul lato opposto della piazzetta, esiste infatti da tempo una scaletta - discreta, poco invasiva, aperta a tutti - che permette di accedere a via del Velabro e circumnavigare larco.

Non un caso, allora, se nella richiesta di chiarimenti al Comune i residenti abbiano insistito anche sullinutilit apparente di unopera che, oltre a giudicare antiestetica, credono si rivelerebbe anche un ingiustificato doppione: Oltre a non agevolare la viabilit dellarea - scrivono - la scala si presenta coma una agevolazione priva di interesse diffuso.

Un ponte, appunto, verso via di San Teodoro e poi il Palatino.

Comunque, il tema, soprattutto la compatibilit col contesto. Durante la Conferenza, la Sovrintendenza capitolina ha tentato unobiezione sulla scelta dei materiali, giudicando lacciaio estraneo al linguaggio architettonico dellarea in questione.

Per i colleghi della Soprintendenza per il Colosseo e larea archeologica di Roma, invece, nessun conflitto poich la scala tutela gli elementi strutturali antichi e non poggia a terra per rispettare il sedime del livello zero; inoltre Roma ha molti linguaggi, non c un problema di omogeneit, il problema vero era la tutela del preesistente non i materiali utilizzati, lacciaio risponde a questo vincolo.

Alla luce delle conclusioni della prima Conferenza, e in vista delle prossime sullapprovazione del progetto definitivo, i residenti chiedono, almeno, di essere consultati.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news