LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Museo della Zecca, scrigno di meraviglie e tesori nascosti
L. Gar.
Corriere della Sera - Roma 20/3/2017

Nella nuova sede di via Salaria conservati ventimila pezzi non pi visibili da molti anni

Allesterno sembra un po Fort Knox, dove sono le riserve auree degli Stati Uniti. Allinterno Lo scrigno delle meraviglie, perch custodisce i tesori nascosti della Zecca della capitale. E mai nome stato forse pi adatto per un museo: perch vi esposta una incredibile collezione di monete, medaglie, punzoni e modelli in cera, oltre a un imponente apparato di macchinari storici destinati alla loro lavorazione.

Aperto da pochi mesi (linaugurazione il 26 novembre scorso) in via Salaria 709, allinterno del complesso industriale della Zecca, quindi in un edificio di massima sicurezza, il museo deve essere ancora scoperto dalla maggioranza dei romani: eppure un vero e proprio viaggio nel tempo, reso ancora pi suggestivo dalle ricostruzioni virtuali degli antichi ambienti di lavoro e dallapparato fotografico. Lesposizione si articola in due sezioni distinte, che documentano la storia della Zecca e anche di tutto il nostro paese.

Qui sono conservati oltre ventiduemila pezzi che erano invisibili da anni e anni spiega la responsabile scientifica del museo, Silvana Balbi de Caro e ce ne sono ancora molti negli scrigni di via Principe Umberto. Ma quello che esposto tutto materiale straordinario, fin dallepoca dello Stato Pontificio. Un museo strettamente legato alledificio dellattuale produzione di monete (quindi visitabile solo su prenotazione) che illustra e rende omaggio alla fantasia degli incisori, anche dei nostri euro, ed eccezionale per i macchinari che si possono finalmente conoscere, che partono dal XVIII secolo fino ai giorni nostri aggiunge la Balbi de Caro . Sono il documento insostituibile di unepoca e di un modo di lavorare che lasciava spazio allabilit e alla creativit.

Nella prima parte del percorso vengono presentate, nella loro naturale sequenza cronologica, le collezioni del Museo della Zecca, dalle medaglie pontificie di primo ottocento fino allattuale produzione di monete per collezionisti, racchiuse in teche di cristallo e negli anfratti di unevanescente galleria costituita da fili di seta come labili quinte sulle quali sono proiettate immagini della lavorazione. Nel secondo gruppo di vetrine, invece, si possono ammirare le cere di Benedetto Pistrucci con le prime immagini della sterlina da lui disegnata, e ripercorrere le vicende della nostra lira fino alle soglie delleuro. Storie affascinanti conclude Silvana balbi de Caro e per questo stiamo anche preparando con Editalia il quinto volume della collana La lira siamo noi, che racconta aneddoti, curiosit e varianti di conio della nostra moneta.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news