LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Valentini al Rione Monti l'ultimo allievo di Cellini
EUGENIO OCCORSIO
21 marzo 2017 la repubblica





Forse un po' troppo scomodare San Francesco: Chi lavora con le mani un lavoratore. Chi lavora con le mani e la testa un artigiano. Chi lavora con le mani, la testa e il cuore un artista. Alessandro Valentini, 40 anni, titolare di un piccolo ma pregiato laboratorio orafo in via Leonina, si mette a ridere, poi per diventa subito serio: L'ispirazione la stessa. Amo questo lavoro, che la mia famiglia fa da tre generazioni (il padre Maurizio, 79 anni, tuttora attivo nel suo, di laboratorio, in via Brunetti, ndr). Non vorrei mai farne un altro.

Alessandro il continuatore di una tradizione romana antichissima: la tecnica della "cera persa" per creare pregiate sculture in bronzo, ottone, rame, oro, argento, fu inventata dagli antichi imperatori ma soprattutto perfezionata da Benvenuto Cellini, che una volta trasferitosi a Roma da Firenze nel 1529 per lavorare per papa Clemente VII, cre una vera e propria scuola. Funziona cos, nelle parole di Alessandro: Si comincia creando una scultura in creta, la cosiddetta "formaccia", e da essa un calco in gesso. Questo viene riempito di cera, ottenendo un'altra scultura uguale a quella iniziale su cui lavoriamo di fino con dettagli e arricchimenti. Finch la immergiamo in un nuovo calco, stavolta con un buco, e la riscaldiamo fino a 700 gradi. La cera si liquefa ed esce piano piano dal buco del calco, si "perde" appunto. Resta una cavit nel blocco di gesso: coliamo il metallo, e quando si raffredda smantelliamo il gesso. Infine col cesello perfezioniamo l'opera. Nella sua bottega nel rione Monti, Alessandro crea e realizza statuette ma poi restaura gli angoli in metallo dei mobili antichi, i lampadari, i fregi, statue pi grandi. Le sue creazioni possono essere disegnate ad hoc con tratti moderni (sono oggi le pi richieste) ma anche riprodotte da disegni antichi, per carit, dicendolo che sono fatti oggi, precisa.

Tecnicamente si definisce "bronzista" perch questo, insieme all' ottone, il metallo che usa di pi, ma ora faccio anche il gioielliere perch negli anni mi sono messo a fabbricare ornamenti, bracciali, spille, collane per qualche couturier italiano o straniero. Sempre con la tecnica della cera persa, che non s'impara sui libri ma viene tramandata da una generazione all'altra. Nei progetti, c' la collaborazione con qualche artista per creare una linea di gioielli originali da vendere con un proprio marchio, oltre alla collaborazione con diversi architetti, il lavoro tra l'altro di mia moglie, per iniziative di interior design raffinato. Intanto, Alessandro stato chiamato ad restaurare la fontana dei satiri di Giovanni Nicolini, a villa Borghese: Si trattava di ricollocare e riqualificare la testa del satiretto rubata vari anni fa e poi ritrovata. Abbiamo anche restaurato oggetti sacri di alcune chiese di Roma tra cui due candelabri del Pollaiolo per la Fabbrica di San Pietro.

Ora Alessandro non pi solo nel suo laboratorio ma con lui lavora l'apprendista (e ormai anche qualcosa di pi) Laura Antonellis: Lei ha iniziato studiando storia dell'arte e conservazione dei beni culturali, poi si interessata al mio mestiere quasi per caso ed oggi fondamentale per il mio progetto. Mi conforta vedere qualche giovane che si avvicina al nostro mondo affascinante.




news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news