LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I miliardi che restano dimenticati nei cassetti
di FABIO BOGO
(20 marzo 2017) LA REPUBBLICA



Spenta l'ondata emotiva provocata dal crollo del viadotto sull'A14 due settimane fa tutto tornato come prima. Il deficit di manutenzione delle infrastrutture nazionali pu scendere nella scala delle emergenze: le priorit sono cancellare i voucher,, le nomine nelle societ partecipate dallo stato, lo scontro sotterraneo nel governo sulle privatizzazioni. Rimane nel cassetto quindi il contratto di programma quinquennale con l'Anas, impegno definito nella legge di stabilit 2016 che fissa il corrispettivo che lo Stato ogni anno destina per la realizzazione di opere e servizi sulla rete stradale.

Il contratto aveva un duplice obiettivo. Da un lato fornire le risorse necessarie all'ente per la sua attivit; dall'altro dare all'Anas autonomia finanziaria di medio periodo con un meccanismo di corrispettivi capaci di portarla fuori dal perimetro della pubblica amministrazione. L'operazione era quindi propedeutica anche alla progettata fusione con le Ferrovie; rappresentava una leva per la spesa in opere pubbliche, con sensibili riflessi sulla crescita del Pil, sul valore della potenziale privatizzazione di Fs, sulla diminuzione del debito.

I dubbi del ministero dell'Economia hanno per bloccato tutto: il timore che l'Europa non consideri lecito pagare un corrispettivo per gli investimenti futuri. Per evitare scontri con Bruxelles, si prende tempo e non si rischia. Eppure il premier Gentiloni aveva recentemente sostenuto che i segnali di ripresa economica erano reali,
e che per fare passi avanti serviva l'aiuto della Ue. E anche che oltre a lavoro e giovani l'altra priorit era il Sud, una ricchezza da coltivare. Di fatto il blocco del contratto di programma ha paralizzato tutto. L'Anas ha praticamente gi finito le risorse residue e a fine marzo non avr ha pi soldi per la manutenzione di strade, ponti e viadotti; in pi non pu accedere ai 6,6 miliardi stanziati dalla legge di bilancio 2016. E con le casse vuote difficile immaginare progetti che portino crescita e occupazione.

Ma se l'impasse imposto dal Ministero dell'Economia legato al timore di una bocciatura europea, meno comprensibile quello che accade per un'altra opera giudicata strategica per il sud, la statale 103 jonica. I lavori, progettati nel 2008, si sono bloccati in un rimpallo di delibere tra Cipe, Corte dei Conti e Ministero delle infrastrutture, con contorno di svariate valutazioni di impatto sul territorio, condotte dai ministeri dell'Ambiente e dei Beni culturali. Nel frattempo il costo dei lavori lievitato dai 961 milioni del 2008 ai 1165 milioni attuali. L'Istat la giudica la strada pi pericolosa d'Italia. Per la burocrazia che si autoalimenta e tiene tutto nel cassetto invece la pi produttiva.



news

18-01-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 gennaio 2020

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

Archivio news