LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ruggero Cappuccio "Il mio don Chisciotte somiglia a Marotta"
GIULIO BAFFI
22 marzo 2017 LA REPUBBLICA


UN Don Chisciotte moderno, quello che Ruggero Cappuccio, drammaturgo, regista e attore porta in scena domani sera al San Ferdinando. "Prima nazionale assoluta" molto attesa, di "Circus Don Chisciotte", protagonisti con Ruggero Cappuccio Giovanni Esposito, Giulio Cancelli, Ciro Damiano, Gea Martire, Marina Sorrenti. Le scene dello spettacolo sono firmate da Nicola Rubertelli, i costumi da Carlo Poggioli, le musiche da Marco Betta, il disegno luci di Nadia Baldi.

Cappuccio chi il suo personaggio protagonista?

Michele Cervante, una singolare figura di vagabondo colto che esplora le ombre urbane della citt; presunto discendente dell'autore del "Don Chisciotte della Mancia", che attiva una lotta personalissima contro il processo di disumanizzazione che sta attanagliando il mondo, in filigrana il don Chisciotte napoletano a cui dedico il mio spettacolo l'avvocato Gerardo Marotta.

Un personaggio importante, anche lui sognatore?

La mia non una dedica formale da conferenza stampa, ma una dedica sentita e cos in alcuni passaggi del lavoro teatrale lo spettatore trover riferimenti molto chiari a questa mia idea. Perch il personaggio di Cervantes un gentiluomo di campagna con una lancia nella rastrelliera, un vecchio abito consunto ed i suoi libri, un uomo emarginato che crede in cose in cui gli altri non credono ed oggi persone come lui ce ne sono molte, e sono presenti tra noni, e cos la mia dedica non certo casuale.

Marotta don Chisciotte, allora.

Marotta, s, che ha voluto donarci trecentomila volumi preziosi e noi, cos muniti di palazzi e ricchezze, di politici e uomini di cultura non riusciamo a ricevere il suo dono. Paradosso e sigillo terrificante del nostro disastro. E sono tanti quelli come lui che in piccoli e grandi paesi e citt lottano perch l'umanit sia conservata, difendono un luogo, un sito archeologico, una piccola libreria, un giardino. Sono questi i don Chisciotte che amiamo, e Marotta certamente un visionario erede del mio Cervante, con i suoi libri ed il suo amore per Napoli, ed i suoi eredi vivranno anche delle sue visioni e dei suoi mulini a vento.

Cosa fa il suo Cervante?

Vaga lungo il binario di una ferrovia trascinandosi dietro dei libri, non ha pi sostanza, incontra delle figure importantissime con cui ordisce un suo progetto di rivoluzione. In una delle sue peregrinazioni notturne si imbatte in un girovago nullatenente fuoriuscito dalla sfera della societ civile. Tra i due nasce un'amicizia fulminante che dar vita ad un corto circuito tra realismo e visionariet, sogno e saggezza materica, mentre inizia il loro viaggio alla ricerca dei nemici dell'essenza spirituale dell'umanit.

Una lettura contemporanea di un personaggio- mito...

Moderno, direi facendo un passo indietro per capire da dove nasce la contemporaneit e la ricaduta culturale che il libro di Cervantes ha avuto sull'umanit e bisogna tener conto che sono molte le nazioni che si identificano con un libro.

Insomma, Cappuccio: la sua scrittura ha sempre lingue complesse.

Qui c' il napoletano agreste, da entroterra della campagna, ci sono gli echi del mondo di Basile, proprio come il doppio registro linguistico del Don Chisciotte di Cervantes: c' il giovane duca venuto da Venezia, ci sono i due ex ristoratori che allestiscono una cena del tutto immaginaria anch'essi napoletani e c' una principessa siciliana. sempre cos del resto nel piano linguistico del mio lavoro... .



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news