LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il faro della Corte dei conti sul monopolista dei giochi tra Gianicolo e Pincio
LORENZO D'ALBERGO
22 marzo 2017 LA REPUBBLICA

LA PASSEGGIATA del Gianicolo e l'area per bambini del Pincio con le loro giostre e le loro viste mozzafiato: i Punti verde infanzia ora finiscono nel mirino della Corte dei conti. Gi, perch per pi di 15 anni un solo imprenditore, contro le regole stabilite dal Campidoglio, ha gestito le attrazioni installate in entrambi i parchi. In assenza della normale concorrenza questa l'ipotesi alla base del fascicolo aperto dalla procura di viale Mazzini le casse del Comune avrebbero infatti subito un grave danno. A stabilirne l'entit adesso sar il pm Paolo Crea.

Per ricostruire per intero la vicenda, messa nero su bianco dai vigili urbani del I gruppo Trevi, bisogna fare un salto indietro nel tempo e tornare al 1999. il 5 maggio e Palazzo Senatorio bandisce una gara per assegnare la gestione dei Punti verde infanzia. Il dispositivo chiaro: chiunque vorr partecipare, pur potendo presentare offerte per pi aree, non ne potr gestire pi di una. Cortocircuito: lo stesso imprenditore, indagato in sede penale per falsa attestazione, si aggiudica sia il Gianicolo che il Pincio. Dimenticandosi poi, pi o meno volutamente, di scegliere una delle due postazioni.

Il primo ad accorgersi dello strano caso, nel 2012, il direttore del Servizio giardini, Fabio Tancredi. Sono passati 13 anni dal bando e il Comune chiede nuovamente al vincitore di prendere una decisione. Anche questa volta, per, il Campidoglio resta inutilmente in attesa: ancora una volta il diritto di opzione non viene esercitato. Ecco, allora, l'avvio dell'indagine: il 2015 e gli agenti della municipale decidono di fare chiarezza.

L'inchiesta meticolosa e mette a nudo una serie di con- traddizioni e nuove irregolarit. I caschi bianchi, continuando a investigare, si sentono rispondere cos dagli uffici capitolini: Non si potuto procedere alla stipula della convenzione in quanto il soggetto aggiudicatario non ha mai presentato il progetto definitivo e l'area, rientrando nei complessi monumentali, risulta vincolata. Gli investigatori della polizia locale faticano a credere ai loro occhi: le giostre, piazzate in aree verdi tutelate dalla sovrintendenza, sarebbero tutte abusive. Senza contare l'irregolarit mai sanata della doppia assegnazione.

Il dossier finisce in procura, con i pm di piazzale Clodio alle prese con un fascicolo che interessa anche un dirigente del Comune, indagato per abuso d'ufficio. Potrebbe dover rispondere di danno erariale, perch ora il report dei vigili urbani anche nelle mani della Corte dei conti.




news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news