LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA Mose, la conclusione slitta di 3 anni Paratoie in funzione solo nel 2022
Alberto Vitucci
30 marzo 2017 IL MATTINO DI PADOVA

La conclusione del Mose slitta di tre anni. La consegna definitiva delle opere collaudate si far soltanto il 31 dicembre 2021, gli impianti definitivi saranno ultimati il 30 giugno 2020 e quindi il Mose entrer a regime solo nel 2022. Anche se il termine delle opere previsto il 31 dicembre 2018, la posa delle paratoie entro il prossimo giugno. E' quanto stabilito dall'atto firmato ieri mattina fra Provveditorato alle opere pubbliche e Consorzio Venezia Nuova. Con l'obiettivo si legge nel documento, di garantire il completamento del sistema Mose entro una tempistica certa, l'avviamento della gestione e la certezza delle risorse. Intanto il Provveditorato prende posizione anche sull'idea del nuovo porto commerciale a Malamocco lanciando la idea di un grande parco a Santa Maria del Mare. Perch in quell'area gi problematica per la navigazione, vista la presenza delle paratoie del Mose e della conca, aggiungere alte navi potrebbe aumentare i problemi. E' una frenata importante quella che arriva dal presidente del Provveditorato alle Opere pubbliche Roberto Linetti sull'idea di Comune e Porto di attrezzare un "mini off shore" nella bocca di Malamocco, utilizzando il grande cantiere per i cassoni del Mose, oggi abbandonato, come area di deposito per i container. Linetti dice di non avere ancora visto alcun progetto. Su quello daremo un parere insieme alla Soprintendenza, dice, credo che senza demolire il cantiere si risparmierebbero fondi preziosi, che ci servono per altri interventi. Ma la destinazione deve essere a verde, per compensare il danno ambientale subito dal territorio. Altrimenti andremo avanti con la demolizione. Intanto fanno discutere le dimissioni, anticipate ieri dalla Nuova, del commissario straordinario del Mose Luigi Magistro. "Ragioni personali" ha detto l'ex colonnello della Finanza inviato in laguna da Cantone due anni e mezzo fa in pieno scandalo Mose a guidare il Consorzio Venezia Nuova commissariato. Certo, ma anche molte delusioni per una diffide opera di moralizzazione, avviata nel dicembre del 2014, che trova ostacoli. Ma Magistro ha preso la sua decisione. Che conferma. Qualche giorno per completare alcune attivit con i colleghi, poi le dimissioni si concretizzeranno, si limita a dire. Nessun commento dall'Autorit Anticorruzione di Cantone. Dispiace perch era un giusto funzionario dello Stato, dice Linetti, speriamo che questo non significhi altri problemi per la salvaguardia e il progetto Mose. Restano al loro posto a guidare il Consorzio commissariato gli altri due commissari nominati dall'Anticorruzione, l'avvocato dello Stato Giuseppe Fiengo e l'ingegnere Francesco Ossola. Per sistemare i tanti guai della grande opera da 6 miliardi di euro e far ripartire i lavori a pieno ritmo.




news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news