LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

(Dpef 2006-2009) Documento di programmazione Economico-Finanziaria
www.camera.it


Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 15 luglio 2005, dopo ampia ed approfondita relazione del Ministro delleconomia e delle finanze, Siniscalco, ha approvato il Documento di programmazione economica e finanziaria, che introduce la manovra di finanza pubblica 2006-2009.(file in formato .pdf).



Il DPEF ha una struttura coerente con quella del Programma nazionale di Stabilit, redatto in base alle regole del nuovo Patto europeo di stabilit e crescita ed indica alcune linee di intervento necessarie per dare impulso alla crescita economica del Paese.

Nel DPEF, il Governo stima che lattuale fase di ristagno non durer a lungo e quindi per il 2006 e il 2007, in linea con la Commissione europea e in modo prudenziale, prevede una crescita intorno all1,5%, lievemente superiore alla crescita potenziale.

Su questa ipotesi, lindebitamento passer dal 4,3% del 2005 al 3,8% del 2006 e al 2,8% del 2007 rispetto al PIL, mentre il rapporto debito/PIL scender dal 108,2, rispettivamente al 107,4 e 105,2 per cento, in linea con la raccomandazione allItalia approvata dal Consiglio dei ministri economici e finanziari (Ecofin) del 12 luglio scorso.



Le specifiche azioni per dare impulso alla crescita economica saranno analizzate nellambito del processo di Lisbona e presentate nel Programma nazionale per la crescita e loccupazione e dovranno essere basate su cinque classi dinterventi:

1) potenziamento delle infrastrutture del Paese;

2) liberalizzazioni nel mercato dei prodotti e soprattutto nei servizi;

3) alleggerimento del carico tributario sul prodotto e sul costo del lavoro delle imprese;

4) difesa del potere dacquisto delle famiglie;

5) proseguimento nellaggiustamento strutturale del bilancio pubblico, tenendo in considerazione il ciclo economico e la qualit della finanza pubblica.

Le linee programmatiche saranno riflesse nella legge finanziaria per il 2006.

Nella discussione di oggi alla Camera (28 luglio 2005) il realtore per la maggioranza, Ettore Peretti dice.
"Per quanto concerne il rapporto debito pubblico-PIL, il quadro programmatico presentato dal Governo prevede nel 2006 che il rapporto torni a scendere rispetto al valore raggiunto nel 2005, che era pari al 108,2 per cento, al 107,4 nel 2006, al 105,2 per cento nel 2007, al 103,6 per cento nel 2008 e al 100,9 per cento nel 2009.
Secondo il documento la riduzione del debito sar realizzata prevalentemente attraverso l'avanzo primario dei conti pubblici e la crescita del PIL. Un contributo aggiuntivo costituito dai proventi delle privatizzazioni del patrimonio pubblico.
Il DPEF per gli anni 2006-2009 non fornisce indicazioni sulle operazioni di privatizzazione da effettuare nel periodo considerato, limitandosi a specificare che le vendite di asset del settore pubblico andranno interamente a riduzione del debito o al finanziamento di altri asset strategici per lo sviluppo. "

Ribatte ANTONIO POTENZA delineando un qadro assia negativo e dicendo che "Inoltre, per ci che riguarda le privatizzazioni, il Governo ne prevede un'accelerazione nel corso dei prossimi tre anni, per abbattere il debito pubblico. Vi , dunque, da dire che sparito qualsiasi riferimento quantitativo ai futuri introiti provenienti dalle privatizzazioni, quelli che garantiscono la discesa dello stock del debito pubblico."





news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news