LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Comune di Trieste paga 165mila euro per le stanze di Sgarbi
Fabio Dorigo
Il Piccolo 5/4/2017

La mostra chiavi in mano affidata completamente a unassociazione di Pavia. Fino a 180mila euro lamministrazione non incasser nulla dai biglietti venduti TRIESTE. Una mostra chiavi in mano da 165mila euro. Il segreto sui costi de Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi stato svelato. La mostra della prestigiosa collezione di famiglia (Cavallini-Sgarbi), gi vista a Osimo, poi a Cortina (fino al 5 marzo) e prenotata da Novara, arriva a Trieste gi bella e pronta, impacchettata per il Salone degli incanti. A un prezzo non proprio modico.

Ci diamo appuntamento per Pasqua al Salone degli Incanti a Trieste, annunciava Sgarbi su Facebook. La data di inaugurazione dell11 aprile non durata molto. La nuova data quella del 20 aprile, subito dopo Pasqua, e prima del ponte della Liberazione (apertura al pubblico il 21). La fine della mostra prevista dopo quattro mesi, il 20 agosto. Ma neppure questa sicura al cento per cento. Ci stiamo lavorando, affermano gli organizzatori.


Cento opere sono gi state depositate al Salone degli Incanti, le altre dovrebbero arrivare nei prossimi giorni per un totale di 250 pezzi. Il problema di Trieste come far entrare le stanze segrete di Sgarbi nellex Pescheria, uno spazio vuoto e inondato di luce.

Lallestimento, a cui pare stia lavorando larchitetto Barbara Fornasir (storica amica di Sgarbi), non dei pi facili. Lamministrazione di Trieste, in qualit di co-organizzatore, ha deciso di affidarsi completamente allassociazione culturale ViviPavia (con sede ovviamente nella citt lombarda) pagando un prezzo all inclusive (compreso il rinfresco inaugurale): 39.650 euro per curatela, segreteria organizzativa e direzione creativa; 18.300 euro per stampa materiale promozionale e cartellonistica, distribuzione, diritti di affissione e sito web; 20.130 euro per rinfresco inaugurale, visite guidate, eventi collaterali; 6mila euro per i servizi di pulizia e 81mila per il servizio di sorveglianza, assistenza al pubblico, biglietteria e bookshop.

A carico dellassociazione pavese restano: 20mila euro per il responsabile del progetto di allestimento; 65mila euro per lallestimento e il disallestimento; 18mila euro per il trasporto delle opere (andata e ritorno); 32mila euro per la copertura assicurativa delle opere da chiodo a chiodo.

Ma chi incasser i soldi del biglietto di ingresso di otto euro (cinque il ridotto)? Lincasso derivante dallo sbigliettamento sar a favore dellassociazione ViviPavia fino a un importo massimo di 180mila euro, mentre per la parte eccedente (oltre quindi i 22mila visitatori paganti per quattro mesi di mostra, ndr) verr equamente diviso tra i due soggetti organizzatori, si legge nella delibera.

La vendita del catalogo, invece, sar integralmente a favore di ViviPavia. Il Comune, insomma, paga ma non incassa quasi nulla. Per fortuna che c la Fondazione CRTrieste, che ha assicurato 100mila euro di contributo per le mostre del Salone degli incanti da dividere tra quella di Sgarbi e la successiva a cura dellente regionale Erpac servizio catalogazione (Il mare dellintimit. Larcheologia subacquea racconta la storia dellAdriatico).

Quella delle stanze segrete di Sgarbi la prima vera mostra del Dipiazza III firmata dallassessore alla Cultura Giorgio Rossi. Sgarbi una garanzia culturale. Non che devo chiamare qualcuno a vagliare quello che mi presenta Sgarbi, aveva dichiarato a fine dicembre.

Una mostra delegata e appaltata a una societ lombarda. Prima di Trieste ViviPavia non si era mai occupata della mostra Le stanze segrete, ma vanta con Sgarbi una collaborazione dai tempi dellExpo di Milano (Il tesoro dItalia a Rho e il Museo della follia e mostra di Ligabue a Mantova) con una coda veneta legata al breve interregno leghista di Massimo Bitonci a Padova.

Alla citt patavina ViviPavia ha offerto nel 2016 due mostre di Vittorio Sgarbi per la modica cifra di 154mila euro: Il San Lorenzo di Donatello e I Tintoretto rinnovati. Due mostre al prezzo di una se confrontate con Trieste. In compenso ha fatturato ottomila euro per una lectio magistralis sul punto di vista del cavallo in Caravaggio al Castello Festival. A Pavia, invece, riuscita a piazzare la mostra Picasso e le sue Passioni.

la nostra prima volta a Trieste. La citt ci piace molto, fa sapere Elisabetta Fedegari, presidente di ViviPavia. Quanto ai contenuti della mostra c ancora incertezza come si proietta sulle bozze del catalogo. Nella delibera si fa cenno ai pezzi forti come il Ritratto di Ludovico Grazioli di Lorenzo Lotto, il Ritratto del legale del Guercino, la Cleopatra di Artemisia Gentileschi, lAllegoria del Tempo di Guido Cagnacci.

Non si fa cenno, invece, alla sezione triestina propagandata dal critico dellarte con opere da Leonor Fini a Carlo Sbis ad Arturo Nathan. Di Sbis, ha promesso Sgarbi, dovrebbero essere esposti i cartoni realizzati per i grandi affreschi del Museo del Risorgimento. In pratica i triestini pagheranno otto euro per vedere i cartoni preparatori quando possono vedere gratis gli affreschi del museo di piazza Oberdan.

Il Comune, inoltre, dovr mettere a disposizione per due mostre satelliti il Museo Morpurgo e il Museo Sartorio (che da gennaio sono a ingresso gratuito) ampliando gli orari di visita (con ovvi costi aggiuntivi di personale). Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi approdano al Salone degli incanti a Trieste! Vi aspettiamo dal 21 aprile per scoprire la collezione Cavallini-Sgarbi e grandi opere di artisti triestini, ha pubblicato ieri sera sulla pagina Fb con la bozza del manifesto della mostra.

Per quanto sia costata, mai il denaro, nei suoi limiti, pu valere unopera darte .- assicura Sgarbi -. Il denaro carta che brucia; l'arte spirito e vita. E questo vale anche per le sue stanze segrete.

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2017/04/05/news/trieste-paga-165mila-euro-per-le-stanze-di-sgarbi-1.15147437?ref=hfpitsel-1


news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news