LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Perch difendo la legge sulle opere d'arte
DARIO FRANCESCHINI
06 aprile 2017 LA REPUBBLICA



Caro direttore, le nuove norme sulla circolazione internazionale dei beni culturali sono in dirittura di arrivo. L'articolo 68 del disegno di legge Concorrenza, noto da oltre un anno, razionalizza la disciplina allineandola a quanto avviene in tutta Europa. Il testo, frutto del lavoro di Parlamento, Governo e associazioni, affronta gli annosi problemi del ritardo delle procedure non (solo) imputabile alla carenza di personale e della frequente eterogeneit nelle decisioni sull'autorizzazione all'esportazione di opere d'arte. Anche con la nuova disciplina nessun bene vincolato potr uscire in via definitiva dal Paese n potranno uscire le opere incluse nelle collezioni dei musei: le novit riguardano solo le opere di propriet privata non vincolate.

Inoltre, per favorire la circolazione dell'arte contemporanea, la soglia temporale per il vincolo portata a 70 anni (per le norme Ue sono 100 anni) mantenendo la possibilit di vincolare anche le opere di oltre 50 anni e di autore non pi vivente, se di interesse eccezionale per il nostro patrimonio. E resta comunque necessaria l'autorizzazione per esportare dall'Italia opere non vincolate, di oltre 70 anni e di autore non pi vivente. La norma conferma l'uso dell'autocertificazione, strumento impiegato da tempo in questo settore per agevolare le procedure (la modulistica sui siti degli uffici esportazione del Ministero). Autocertificare infatti non implica un automatico nulla osta, n un silenzio assenso; l'amministrazione potr sempre pronunciarsi e, in ogni caso, per le dichiarazioni mendaci ci sono sanzioni penali. Come gi avviene in Europa, viene introdotta, con esclusivo riferimento all'esportazione, una soglia di valore, di 13.500 euro. Al di sotto di tale soglia, anche le opere con pi di 70 anni e di autore non pi vivente potranno uscire dall'Italia senza autorizzazione; ma ci potr avvenire solo a seguito della dichiarazione dell'interessato, verificata dagli uffici che, se lo riterranno, potranno apporre il vincolo. Come ben chiarito ieri su Repubblica, il valore pi basso in Europa (in Francia 150.000 euro, in Germania 300.000 mila euro) e dall'applicazione della soglia restano comunque esclusi reperti archeologici, archivi, incunaboli, manoscritti. La norma favorisce la circolazione all'estero delle opere non vincolate nel pieno rispetto della tutela del nostro patrimonio e introduce misure come il passaporto e il registro informatico. La nuova disciplina lascia inalterato il sistema di tutela del patrimonio culturale di propriet privata che continuer a richiedere, per poter vincolare un'opera, la sussistenza di un interesse culturale particolarmente importante e la piena autonomia tecnico scientifica dell'amministrazione nel riconoscerlo. Sorprende quindi che davanti a iniziative meditate e condivise nelle sedi istituzionali per migliorare il sistema di tutela, gestione e valorizzazione del nostro patrimonio si assista a reazioni ideologiche e falsi allarmismi. gi avvenuto per la riforma dei musei statali, il cui successo sotto gli occhi di tutti, e pi di recente per il nuovo regolamento di semplificazione dell'autorizzazione paesaggistica, tanto atteso dai cittadini, che non compromette la salvaguardia del patrimonio. D'altra parte negli ultimi tre anni l'Italia ha stanziato oltre due miliardi per la conservazione e il restauro di beni culturali ed tornata a essere paese guida nel mondo per la tutela come hanno dimostrato gli ottimi risultati del G7 cultura di Firenze.

*L'autore ministro dei Beni e delle attivit culturali e del turismo




news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news