LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI. Bar e ristoranti del centro storico. Patto sul design di insegne e tavoli
Paolo Cuozzo
Corriere del Mezzogiorno 11/4/2017

Comune e Soprintendenza al lavoro per il sito Unesco. Il via entro il 31 ottobre

NAPOLI. Aprire un bar o un ristorante nel centro storico, rispettando per un design e un decoro ben preciso per insegne, luci, tavolini e sedie. Tutto ci, entro il 31 ottobre prossimo, sar codificato. Perch il Comune di Napoli e la Soprintendenza Archeologica delle Belle arti e Paesaggio hanno siglato una dichiarazione di intenti per codificare alcuni aspetti legati al tipo di arredo che bar e ristoranti andranno a scegliere.

Nella dichiarazione dei due enti, infatti, viene dato ampio risalto allaspetto legato al decoro urbano con la codifica di alcuni aspetti indispensabili per rendere uniforme e coerente limmagine di queste attivit commerciali allinterno del centro storico, che prevede una sorta di decoro unico. In pratica, i due enti si impegnano entro il 31 ottobre prossimo a lavorare nei prossimi mesi alla stesura di un progetto di insieme per il centro storico Unesco per rendere la citt maggiormente accogliente per cittadini e turisti salvaguardando limmagine, la cultura e la tradizione centenaria che la contraddistingue.

In particolare, attraverso un gruppo di lavoro comune, saranno realizzati piani di ambiti omogenei per i dehors di ristoranti e bar di pi di 20 pi piazze e strade cittadine.

Lintesa, una volta perfezionata, non soltanto render pi agili e veloci le concessioni, ma regolamenter diritti e doveri di bar e ristoranti che intendono esercitare la loro attivit allinterno del centro storico che ricade nel perimetro dellUnesco, interessato, peraltro, da importanti investimenti nei prossimi anni.

Comune e soprintendenza produrranno un elaborato cartografico, anche digitalizzato, aggiornato degli spazi pubblici della citt di Napoli inclusi nel perimetro delle aree gi definite dal Regolamento per loccupazione di suolo pubblico per il ristoro allaperto coincidente con larea Unesco e larea Buffer zone, nelle quali prevista la preventiva autorizzazione della Soprintendenza per il rilascio delle concessioni, aree per le quali, in molti casi, sono avvenute trasformazioni che hanno determinato le condizioni stesse per la richiesta di occupazione ad opera degli operatori economici interessati. Nellintesa viene perci prevista lindividuazione di ulteriori aree, cosidette di valore culturale, su cui i due enti, in base alla densit delle distanze di occupazione suolo prodotte e alle caratteristiche dei luoghi, potranno valutare lopportunit di uniformare gli arredi e gli spazi ad un modello omogeneo condiviso o escludere alcuni tipi di arredi non compatibili con le esigenze di decoro, valorizzazione e tutela. Fino alla stipula dellaccordo definitivo di fine ottobre, le occupazioni di suolo pubblico saranno rilasciate soltanto per arredi di minimo impatto. Quello siglato un accordo storico per la nostra citt ha spiegato lassessore al Lavoro del Comune di Napoli, Enrico Panini che pone fine ad anni di incertezza nei rapporti tra i due enti sul tema. Grazie alla collaborazione delle Associazioni di Categoria, che ci hanno sempre sostenuto, sar possibile ridisegnare una citt sempre pi a misura di turista e cittadino, rispettandone le caratteristiche architettoniche e le antiche tradizioni culturali. Con Panini ha siglato il documento il soprintendente Luciano Garella.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news