LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il soccorritore: "Cos abbiamo salvato l'arte in macerie"
ERICA DI BLASI
11 aprile 2017, La Repubblica



IL PERSONAGGIO MICHELE SFORZA STATO TRA I VIGILI DEL FUOCO INTERVENUTI: CAMMINAVAMO SUI PEZZI DI PARETI CROLLATE, CHE SGOMENTO


ENTRANDO ho provato una sensazione di grande sgomento. Dentro la cappella c'erano ancora dei focolai accesi. L'unico sollievo era pensare che la Sindone era stata portata via: ormai era al sicuro. Michele Sforza, 60 anni, oggi in pensione, uno dei vigili del fuoco che vent'anni fa sono intervenuti per l'incendio in Duomo. Era la notte fra l'11 e il 12 aprile. Le fiamme avevano quasi completamente distrutto la cupola del Guarini.

Qual stata la vostra prima impressione?

Io sono arrivato con il secondo turno. I miei colleghi stavano ancora spegnendo il rogo. Nell'aria si sentiva quell'odore acre di bruciato. Eravamo impressionati da quanto l'incendio avesse danneggiato la cappella. stato un colpo al cuore. L'idea di calpestare quelle macerie, composte dalle pareti che si erano staccate, ci faceva effetto. Ci sembrava quasi un gesto irrispettoso, ma non potevamo fare altrimenti. Passato l'attimo emotivo, ci siamo messi subito al lavoro. Salvata la Sindone, dovevamo pensare a curare quello che adesso era il grande malato.

Come si presentavano gli interni?

Quello che era un edificio bellissimo era stato completamente sconvolto. La cosa pi raccapricciante era osservare dall'alto il tamburo: sembrava quasi di essere ai piedi di un cratere. Si vedeva un'enorme ragnatela di tubi ripiegati su stessi che avvolgeva tutto l'altare, proprio dove un tempo si trovava l'urna della Sindone. Ma nel nostro lavoro le emozioni durano poco, perch bisogna pensare al lavoro.

Qual stato il suo compito?

Mi sono occupato della documentazione fotografica. In un mese e mezzo ho scattato quasi 2 mila fotografie. Ho avuto modo di conoscere cos ogni minimo dettaglio del Duomo, anche i punti meno noti. Le immagini servivano al Politecnico e alla Soprintendenza per valutare la messa in sicurezza dell'edificio. La struttura era pericolante e non si sapeva come avrebbe reagito al raffreddamento. Avevamo il forte timore che crollasse. Le prime soluzioni servivano a contenere eventuali spinte verso l'esterno. Il Politecnico e la Soprintendenza hanno scelto il materiale e la tecnica da utilizzare, noi abbiamo posizionato il tutto.

C'era quindi il rischio concreto che venisse gi tutto?

S, ma per fortuna siamo intervenuti in tempo. il fuoco aveva tranciato alcune catene di tenuta. Per questo abbiamo subito inserito quattro cavi d'acciaio intorno al tamburo. Proprio per scongiurare il pericolo di crolli.

Per via della "presenza" della Sindone, c'era un trasporto particolare?

Senza dubbio. Ma saperla al sicuro ci rasserenava. Adesso in pericolo era la sua "casa". Dovevamo pensare a salvare la struttura. La cappella del Guarini stupenda. Vedere che alla fine ha risposto bene alle nostre cure, ci ha ripagato di tutti gli sforzi.





news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news