LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Avori, argenti, porcellane la bellezza della fragilit
CHIARA GATTI
12 aprile 2017 LA REPUBBLICA





NEL 2008 stava per lasciare l'Italia diretto al Metropolitan di New York. La Soprintendenza lo blocc. Il Castello lo compr. Oggi lo splendido gruppo in avorio che ritrae la scena del Calvario, capolavoro del Cinquecento lombardo, brilla nel nuovo percorso del Museo delle arti decorative al Castello Sforzesco, inaugurato ieri dopo un anno di lavoro, finanziato da Cariplo e concentrato sul riallestimento e la selezione dei pezzi in deposito; pi di 20mila, fra porcellane, argenti, ferri, tessuti, vetri e arredi per un patrimonio che supera quello del Bargello di Firenze.

il pi importante museo di arti applicate sul territorio nazionale. Dall'estero invidiano le sue collezioni a ventaglio. Lo stesso Met nel 2012, per la mostra Bisanzio e l'Islam, us come immagine guida un avorio alessandrino custodito ora nella sezione riservata al Mediterraneo come luogo di scambio fra culture. Mentre il Victoria and Albert di Londra brama la sua raccolta di sculture da camera, bronzi del Giambologna, esemplari strepitosi derivati da Bernini o da Michelangelo, come una

Crocifissione che sembra fusa nel burro. Opere che, fino a ieri, sembravano invisibili. Colpa di un concetto museografico polveroso, tipico della nevrosi collezionistica tardo romantica, che prediligeva l'assembramento alla valorizzazione.

Atterrare nelle sale della Rocchetta, dopo aver gi visitato la pinacoteca, l'ala degli arredi e della scultura lignea, diventava per il pubblico sfibrante, sperso in mezzo a centinaia di ninnoli. Merito del progetto curato da Francesca Tasso e dall'architetto Andrea Perin, coordinati dal direttore Claudio Salsi, se tutto cambiato. Pulizia e leggerezza sono le parole d'ordine di una disposizione ariosa che, pur rispettando le teche disegnate negli anni Sessanta dallo studio BBPR, ha isolato esemplari rari e meravigliosi. Si intitola infatti Fragili meraviglie il nuovo corso del museo punteggiato di luci a led e testi didattici chiarissimi, in un paradiso delle arts & craft che allinea 1.300 highlight, dal medioevo al contemporaneo. Non aspettatevi narcotici capitoli divisi per manifatture. Un gioco di accostamenti mette in scena ceramiche originali uscite dalle tombe viscontee accanto a copie ottocentesche che cavalcavano il gusto del revival. Strumenti per le misurazioni o per la caccia, chiavi per casseforti forgiate dagli armaioli milanesi evocano una storia dell'alta precisione rinascimentale. In solitaria, brilla il compasso di Galileo, distribuito dallo scienziato in limited edition nel 1606 insieme al suo trattato sul compasso. Un gadget d'epoca. Ne sopravvivono quattro al mondo.

Se fra i tessuti spicca un frammento di lino che fasciava le reliquie di Sant'Ambrogio, l'affondo sulle maioliche un inno all'eleganza. Dalle tavole imbandite nel Seicento "alla francese" ai lussi di Meissen, dalle posate di Sambonet alle zuppiere di Svres usate nei corredi di Palazzo Reale, si approda al Novecento dco di Gio Ponti e ai suoi vasi dipinti in oro su fondi blu oltremare.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news