LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - I cacciatori di scritte sui muri "Noi, in guerra con i graffitari"
CLAUDIA BRUNETTO
11 aprile 2017 LA REPUBBLICA



Vanno a caccia di scritte in tutta la citt. E rinnovano ogni giorno la sfida ai writer che imbrattano con i loro graffiti le pensiline del tram, i cestini gettacarte, i pali dell'illuminazione pubblica e le panchine dei parchi. I graffitari lasciano tracce e loro corrono a pulire. Spesso, per, lo stesso posto viene imbrattato un'altra volta. Ma la missione dei volontari di Retake Palermo non si ferma. Da tre anni puliscono tutte le zone della citt. Dal centro storico alle periferie.

Domenica scorsa si sono dedicati alla linea 4 del tram per ripulire 12 pensiline, da Notarbartolo a corso Calatafimi, coperte dai graffiti.

Sono partiti tutti insieme la mattina presto e fermata dopo fermata hanno pulito tutto andando avanti senza sosta fino all'ora di pranzo. Pettorine gialle fosforescenti con la scritta "Cittadino volontario", pezze e solventi in mano per pulire. Al seguito anche sacchi della spazzatura, scope e palette perch i ragazzi di Retake non solo eliminano le scritte indesiderate, ma raccolgono anche i rifiuti che incontrano al loro passaggio. Domenica, insieme con le pensiline, hanno pulito le rotaie del tram dalle cartacce. Ormai sono esperti di ogni tipo di vernice. E sanno usare il solvente giusto per ogni occasione. Per pulire bene una pensilina ci vuole anche mezz'ora.

Tre anni fa dice Marco D'Amico, 39 anni, che nella vita si occupa di comunicazione Come prima cosa abbiamo pulito una pensilina della fermata del tram a Brancaccio quando il servizio in citt non era ancora partito. Quella volta ci siamo improvvisati, poi abbiamo dovuto a studiare. Adesso sappiamo cosa usare per togliere ogni tipo di scritta. Quelle con la vernice viola sono le pi ostinate. Lo facciamo con grande passione e siamo sempre di pi.

Sono in trenta, dai 17 ai 45 anni, e attraverso la pagina Facebook del gruppo organizzano le "spedizioni". Tutto parte dalle segnalazioni dei cittadini.

Le segnalazioni sono tantissime dice D'Amico Poi facciamo il sopralluogo e alla fine organizziamo l'uscita, quasi sempre la domenica perch siamo tutti liberi dal lavoro.

Si sono specializzati nell'arredo urbano, ma adesso puntano ai beni monumentali d'accordo con la Soprintendenza. Hanno pulito di recente il palchetto della musica del Foro Italico dalla scritta "Cacciamo Renzi" e oggi pomeriggio, con Sos Ballar e il centro Astalli, riporteranno alla luce i nomi arabi ed ebraici delle scritte delle strade a pochi passi da piazza Santi Quaranta Martiri.

Per ben due volte, nel quartiere Brancaccio, i writer sono tornati a sporcare dove loro avevano appena pulito. Una volta racconta D'Amico il writer ha lasciato il graffito con l'orario per farci capire che aveva colpito poco dopo il nostro passaggio. Un'altra volta, invece, non solo ha imbrattato di nuovo dove avevamo pulito, ma ha lasciato anche la scritta "Retake akkura" in segno di avvertimento. Noi non siamo contro la street art, anzi apprezziamo molto chi realizza opere d'arte in luoghi insoliti, ma qui si tratta solo di atti di vandalismo che deturpano la citt.

In vista della recente campagna contro i manifesti elettorali abusivi il gruppo si allargato. Manfredi Cavallaro di 23 anni si unito da poco. Palermo dice Cavallaro ha bisogno di gente che si sbracci per cambiare la cose. Io lo faccio perch ho un forte attaccamento a questa citt e non sopporto di vedere un luogo pubblico danneggiato senza motivo, ma solo per il puro piacere di rovinarlo . Sono stati anche nella zona dell'ospedale Cervello per cancellare da un muro che corre parallelo all'autostrada la scritta: "Viva la mafia, abbasso lo Stato".

Cavallaro uno studente di Giurisprudenza come Leandro Spilla che, domenica scorsa, si unito al gruppo per la prima volta.

Per me una vocazione naturale dice Spilla Sono capo scout e ho gi esperienza in questo settore. Penso che prima di chiedere qualcosa ai nostri amministratori bisogna essere pronti a fare. Ecco perch seguir la campagna di Retake".

Nel gruppo c' anche Rosa Armanno, 44 anni, che di mestiere fa l'autista Amat.

"Siamo un piccolo esercito a favore della bellezza dica Armanno - Mi sono appassionata e sono diventata una di loro. Con il mestiere che faccio vedo tantissime cose che non mi piacciono in giro. Purtroppo c' poco rispetto per il bene pubblico e noi vogliamo fare la nostra parte.






news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news