LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni culturali: una legge semplifica la vendita allestero delle opere darte. polemica
Federica D'Alfonso
http://www.fanpage.it/beni-culturali-una-legge-semplifica-la-vendita-all-estero-delle-opere-d-arte-e

Entro fine mese il Senato si pronuncer con voto di fiducia sulla legge annuale per il mercato e la concorrenza. Nel testo c un articolo, il numero 68: si tratta di un tentativo di semplificazione delle norme che regolano la circolazione internazionale dei beni culturali, attraverso la modifica di alcuni dei vincoli che fino ad oggi hanno regolamentato la vendita e il trasferimento delle opere d'arte all'estero. La legge, ribattezzata Svendi-arte, sta facendo molto molto discutere. Ecco perch.

Cosa prevede la nuova legge

Ad oggi, il Codice dei Beni culturali prevede che per vendere o trasferire le opere darte allestero si rispettino alcuni vincoli imposti dalle Soprintendenze. Uno di questi, che le opere vecchie di pi di 50 anni devono passare al vaglio degli appositi uffici, prima di poter essere esportati. Larticolo 68 cambier tale requisito: saranno 70 gli anni previsti affinch unopera venga considerata di rilievo, e quindi passata al vaglio delle Soprintendenze. Per intenderci: le opere prodotte fra il 1947 e il 1967 (firmate per esempio da artisti come Morandi, De Chirico e Guttuso) potranno tranquillamente lasciare lItalia.

Un altro punto della legge riguarda tutte le opere il cui valore viene stimato al di sotto dei 13 mila e cinquecento euro (valore che viene calcolato sui prezzi dasta): tali opere, in qualunque epoca siano state prodotte, potranno essere vendute allestero senza essere sottoposte all'esame della Soprintendenza. Di conseguenza, niente pi vincoli, e molti meno controlli da parte della Soprintendenza e degli Uffici di Esportazione.

Pareri contrastanti

Politici, ma anche critici darte ed esperti del settore, si sono pronunciati su questa norma Svendi-Arte. Sulla piattaforma Change.org anche stata lanciata una petizione per impedire lapprovazione del Ddl, firmata, fra gli altri, da Salvatore Settis, Vittorio Sgarbi, il musicista Paolo Fresu e larchitetto Stefano Boeri. Si legge nel testo della petizione:

Con lapprovazione di questa norma lItalia rischia di perdere met del patrimonio del nostro Novecento: diventano immediatamente esportabili allestero opere come quelle di Fontana, Gi Ponti, Carr, Sironi, senza limite di prezzo. () La norma inaccettabile per un principio di cultura, che il nostro Paese difese fin dalla sua Costituzione (art. 9, Comma II) e dalla creazione del mercato unico europeo. Dal Trattato di Roma in poi la normativa europea ha riconosciuto che i beni culturali non sono equiparabili a merci.

Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha scongiurato gli allarmismi sollevati da questa posizione, sostenendo il passo in avanti per la tutela e la valorizzazione del patrimonio a cui questa norma contribuisce.

Semplificazione di meccanismi burocratici lenti e macchinosi o svendita di arte e cultura allestero? Le opinioni si dividono: da un lato c chi sostiene che questa norma, adeguando gli standard del nostro Paese a quelli degli altri paesi europei, semplificher di molto la circolazione dellarte e della cultura italiane a livello internazionale. Dall'altro, molti temono che questa svalutazione porter alla perdita di molti dei beni culturali che l'Italia ancora custodisce.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news