LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PADOVA - Restauro Scrovegni, ritardi sotto accusa
di Sabrina Tom
27 aprile 2017 IL MATTINO DI PADOVA



La Corte dei Conti accende i riflettori su Padova: non ancora iniziata la manutenzione urgente finanziata dal governo nel 2014


Oltre due anni fa il governo ha inserito la Cappella degli Scrovegni e il Museo degli Eremitani tra le emergenze culturali: tra le opere che richiedevano un intervento rapido perch ad alto rischio degrado. Da allora, dal decreto del 23 settembre 2014 con cui Roma stanziava 500 mila euro a favore dellopera, i lavori non sono ancora iniziati. Un ritardo finito sotto la lente della Corte dei Conti, sezione centrale di controllo, che ha fatto il punto sullo stato dei lavori indifferibili e urgenti a tutela dei beni culturali italiani a grave rischio di deterioramento. Nella relazione che porta la data dal 6 aprile, ma che stata resa pubblica la scorsa settimana, la magistratura contabile ha esaminato la gestione delle risorse destinate dallo Stato al recupero delle opere individuate appunto dal decreto del 2014 e da uno precedente del 2013.

Ebbene, su sedici interventi elencati e finanziati, quattro risultano ancora in alto mare e vengono pertanto segnalati dalla Corte: la prima dellelenco, insieme al Castello dellImperatore di Prato, a Villa Manzoni di Lecco e a Terramare di Noceto, la Cappella degli Scrovegni con il Museo degli Eremitani. evidente che la mancata conclusione delle attivit previste di cui al decreto interministeriale, si ponga in contrasto con le esigenze di indifferibilit e urgenza, sottolinea il relatore Andrea Liberati.

Lintervento prevede il restauro del cenobio a partire dal soffitto stellato; settecento le stelle dorate a otto punte sul cielo blu della Cappella. Prima dellallestimento del cantiere si sono per rese necessarie indagini geologiche e archeologiche con lintervento dei tecnici dellIscr (Istituto superiore per la conservazione e il restauro). E proprio questi accertamenti avrebbero contribuito al rallentamento del cantiere. Un elemento, questo, che la Corte dei Conti non trascura. Cos, dopo aver rilevato come per alcuni interventi vada rilevato un lasso temporale di circa un anno dal decreto di riparto delle risorse alla data di affidamento dei lavori, Liberati si sofferma sulla Cappella degli Scrovegni sottolineando appunto che il differimento temporale nellattuazione dellintervento stato giustificato con la delicatezza e la peculiarit dellimmobile e la necessit di eseguire numerosi monitoraggi e indagini sul suo stato conservativo. In sostanza il ritardo spiegabili con i sopralluoghi preliminari.

Qualcosa comunque si mosso: sono state avviate e concluse cinque gare con relativi affidamenti per complessivi 224 mila euro (al netto di Iva. Nessun contratto, rilevano i magistrati contabili, risulta per in essere al momento. Dal Comune di Padova che opera in collaborazione con la Soprintendenza, fanno sapere che entro lestate, al termine di tutti i controlli (anche sui requisiti delle aziende vincitrici), i cantieri dovrebbero infine partire.

La Corte dei Conti, dopo la disamina della situazione delle sedici opere culturali finanziate contesta come lo strumento del decreto legge non stato di per s sufficiente alla spedita realizzazione dei lavori e afferma che taluni interventi erano verosimilmente
evitabili con unadeguata manutenzione nel tempo. Infine: evidente come la mancata conclusione delle attivit programmate per quattro dei dieci interventi di cui al decreto interministeriale contrasti con le esigenze di indifferibilit e urgenza rappresentate dal legislatore.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news