LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dramma a Vicopisano: esplode la chiesa del Castellare
di Sabrina Chiellini
02 maggio 2017 IL TIRRENO

L'esplosione causata da una fuga di gas da una bombola fino a poco prima utilizzata per cucinare. Secondo una prima ricostruzione ci sarebbe un ferito


VICOPISANO. La chiesa del Castellare a San Giovanni alla Vena, nel comune di Vicopisano, non c' pi. stata spazzata via da una violenta esplosione, causata dalla fuga di gas di una bombola fino a poco prima utilizzata per cucinare. L'esplosione - avvenuta la sera di marted 2 maggio - ha causato un ferito, lieve in base a una prima ricostruzione.

La tragedia stata evitata grazie alla prontezza di riflessi di un giovane del Comitato Castellare, accortosi per tempo della fuga di gas. I giovani stavano preparando la festa tradizionale che inizia sabato 6 maggio. L'uomo ha fatto uscire tutti i ragazzi che in quel momento si trovavano a cena in un locale sul retro della suggestiva chiesa, su unaltura a San Giovanni: era il simbolo del paese.

Per il paese un colpo al cuore. In lacrime alcuni sangiovannesi sono usciti per strada quando hanno sentito lesplosione e visto le lingue di fuoco che si sono alzate subito dopo. In questi giorni la piccola chiesa, un vero e proprio gioiello, illuminata per la festa, invece al posto delle luci folkloristiche sono arrivate quelle dei vigili del fuoco, delle ambulanze, dei carabinieri e della polizia municipale. Sul posto anche alcuni consiglieri comunali e rappresentanti delle istituzioni.

Drammatici i momenti successivi allarrivo dei soccorsi e, altrettanto disperate, le telefonate giunte alla redazione del Tirreno di Pontedera. Ancora non si conoscono le condizioni dell'unico ferito, che in base a quanto stato spiegato sarebbe stato colpito dalle macerie mentre stava fuggendo per mettersi al riparo.

LA STORIA DELLA CHIESA DEL CASTELLARE
La costruzione del piccolo Oratorio del Castellare - si legge sul sito web della Parrocchia di San Giovanni alla Vena - iniziata nel 1656 dal Pievano Giuliano Bonanni con le elemosine degli abitanti di San Giovanni e inaugurato il 14 Settembre del 1657. Nel 1718 il Pievano Giovan Battista Frullani si interess di ingrandirlo perch pi gente potesse entrare e assistere alla Messa. Lampliamento avvenne grazie ad un lascito di 25 scudi del Sig. Valerio Batini e per le offerte di altre pie persone.

LOratorio fu benedetto dallArcivescovo di allora nel Maggio del 1723. In quelloccasione il Pievano trasfer nellOratorio del Castellare la croce di Enrico di Tedice che si trovava nella cappellina della Madonna del Rosario adiacente alla Pieve. Batini don inoltre una reliquia della Santa Croce, dato che la piccola Chiesa era dedicata alla Santa Croce e alle anime del Purgatorio. Nella notte tra il 20 e il 21 Giugno del 1931 ci fu un tentativo di furto dellantico Crocifisso. Preso in custodia dalla Sovrintendenza per il restauro, del Crocifisso si persero le tracce. Intanto, durante lultima guerra, la sommit del Castellare era stata presa di mira dallartiglieria pesante americana.

Il 14 Luglio del 1944 un forte cannoneggiamento americano centr del materiale esplosivo che i Tedeschi avevano trasportato sulla sommit del monte, usato da loro come punto di osservazione. Il tetto non esisteva pi, le pareti schiantate in pi punti, laltare ridotto in macerie. Terminata la guerra, lOratorio fu ricostruito tra il 20 Aprile e il Primo Maggio del 1949 con laiuto della popolazione che port in Castellare, a spalle, mattoni, sabbia, acqua e calcina. Fu in questa occasione che il Pievano fece portare in Castellare laltare di pietra e lalzata di legno con il quadro raffigurante lUltima Cena che si trovava nella Compagnia del Santissimo Sacramento. Dopo lunghe ricerche, il Crocifisso fu ritrovato, restaurato e, questa volta, messo sopra laltare maggiore della Pieve.
Nel maggio del 2015 il quadro dellUltima Cena stato sostituito con una copia del Crocifisso di Tedice dipinta dal paesano Stefano Ghezzani.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news