LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Musei civici, resta la paura Precari, si apre uno spiraglio
05 maggio 2017 LA NUOVA VENEZIA



Ieri pomeriggio il consiglio comunale si aperto con l'audizione di un portavoce dei lavoratori dei musei civici, Enrico Pellegrini, che ha chiesto al Comune, a nome di tutti, di ripensare al bando europeo per la gestione dei servizi museali che dovrebbe partire a breve e concludersi a ottobre. Pellegrini ha ricordato i mesi di estrema sofferenza, spiegando ai consiglieri la situazione di 450 lavoratori che rischiano di rimanere a casa in quanto non scontato che la nuova societ assuma gli stessi dipendenti. La prossima settimana al pi presto la consigliera Monica Sambo convocher una commissione per discuterne, e intanto gi oggi la Fondazione Musei Civici potrebbe convocare i lavoratori per un confronto da tempo richiesto. La causa dell'ansia che attanaglia negli ultimi mesi i lavoratori il fatto che il nuovo codice degli appalti non prevede l'obbligo della clausola sociale e per le norme europee non si pu imporre ufficialmente il personale uscente, anche se alcune garanzie potrebbero essere date dall'articolo 4 del contratto collettivo Multiservizi. I lavoratori dei Musei civici restano quindi preoccupati, cos come i precari comunali - in gran parte gi lasciati a casa - per i quali per potrebbe presto aprirsi uno spiraglio. Le commissioni parlamentari hanno espresso il loro parere sul decreto legislativo attuativo della legge delega sulla pubblica amministrazione. Alla Camera con il parere favorevole di gran parte dei gruppi sono state inserite richieste di modifica che riguardano l'allargamento delle maglie per il superamento del precariato storico. In particolare, spiegano i deputati di Articolo 1, Zoggia, Murer e Mognato, si chiede di valutare l'opportunit che la stesura finale del decreto preveda che il requisito della maturazione alle dipendenze dell'amministrazione di almeno tre anni di servizio, anche se non continuativi, negli ultimi otto anni sia maturato al 31 dicembre 2017, anzich alla data di entrata in vigore del decreto. L'assunzione inoltre dovrebbe riguardare anche chi ha maturato i 3 anni ma, attualmente, non si trova pi in servizio. Ora bisogner capire che far il governo. L'indicazione permetterebbe l'uscita dal precariato dei lavoratori che erano o sono diventati indispensabili in molti enti locali per garantire la qualit dei servizi offerti ai cittadini, dice Mognato, augurandoci che questo consenta anche a Venezia di affrontare e risolvere la brutta pagina dei 94 lavoratori e le supplenti dei nidi e scuole d'infanzia lasciati a casa nel dicembre dell'anno scorso dalla giunta Brugnaro. (v.m.)



news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news