LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Venezia viva, moderna e positiva
28 aprile 2017 IL MATTINO DI PADOVA

"Venezia vive" di Angela Vettese un libro antiSettico. Se infatti Salvatore Settis, con il suo "Se Venezia Muore", faceva della decadenza urbana e sociale di Venezia, del suo degrado anche fisico, la metafora della crisi delle grandi citt d'arte, la critica d'arte milanese - che dirige il corso magistrale di Arti Visive dell'Iuav, ma che in laguna stata anche a lungo presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa e per un breve periodo anche assessore comunale alla Cultura e al Turismo - con il suo nuovo volume (edizioni il Mulino) capovolge completamente questa prospettiva. Vettese "disinfetta" la prospettiva decadentista di Settis e vede invece il bicchiere mezzo pieno: quello di una citt problematica ma piena di opportunit e di capacit di ripensarsi, solo che si affidi a un progetto di rilancio di grande respiro basato principalmente sulla cultura e sulla creazione di un laboratorio diffuso basato appunto sul suo sistema artistico, museale ma anche spettacolare.

"Venezia muore" scrive Vettese una frase adatta a farsi notare dai media di oggi anche se nata ieri, dal culto della rovina dei romantici che guardavano come pendesse Ca' Dario. E pende ancora.... E rispetto al problema dell'esodo: Pochi notano che Venezia funziona in modo simile a ogni centro storico occidentale, con una periferia metropolitana dove si spostata la residenzialit. Il suo presunto spopolamento non (quasi) altro che quanto accade in ogni centro direzionale, da Parigi a Londa a New York. Un fenomeno di scala internazionale viene letto come una peculiarit locale, reperendo un'ulteriore conferma dell'immagine-archetipo per cui Venezia il sarcofago di se stessa.
E l'autrice vede invece i segni della vitalit di Venezia, nella nuova architettura che comincia a crescere, nella fondazioni culturali che hanno preso casa in citt restaurando palazzi, nel vento nuovo che viene portato ogni anno in citt da oltre ventimila presenze che frequentano non solo i due atenei maggiori.
Il libro di Angela Vettese stato presentato ieri a Venezia nel Teatrino di Palazzo Grassi insieme a lei da un gruppo di relatori - il direttore di Palazzo Grassi Martin Bethenod, lo scrittore Tiziano Scarpa, i docenti universitari Paolo Legrenzi e Laura Fregolent - che tutti, con argomentazioni diverse, hanno affermato di condividerne la testi "ottimistica" di fondo.
Per Scarpa Venezia deve smettere di fare Venezia - come pure va benissimo ai moltissimi turisti di passo che la frequentano - ma cercare appunto l'altro da s. Bethenod non crede alla retorica decadentista sulla citt tanto da sentirsi, dopo sette anni di permanenza, un po' veneziano. Anche per Legrenzi la sfida della citt di reagire all'immaginario banale in cui immersa, riprogettandosi, come ha fatto la punta di Dorsoduro dedicata all'arte e che Vettese dfeinisce la Soho di Venezia.
Fregolent insiste sulla nuova progettualit che l'autrice indica come la chiave per il rilancio della citt. Vettese infine, nel suo intervento, ha ribadito la fede nel cambiamento di una citt che ha sempre saputo inventare e inventarsi anche nel passato, chiedendo per una nuova politica per la casa per i giovani e in particolare le giovani coppie. Viva o morta che sia, insomma, a Venezia serve di pi. Enrico Tantucci



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news