LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAGLIARI - Lallarme lanciato dal Fai: uno scivolone, cancella il Ppr
06 maggio 2017 LA NUOVA SARDEGNA



CAGLIARI Sei colpi di piccone per demolire la proposta di legge urbanistica della giunta Pigliaru. Andrea Carandini, presidente nazionale del Fai, il Fondo ambiente Italiano, usa le maniere forti, per chiedere alla Regione un passo indietro rispetto alla bozza consegnata al Consiglio regionale. Nei fatti un attacco frontale a quello che lui chiama uno scivolone. Le molte ombre nel disegno di legge scrive offuscano purtroppo gli stessi principi a cui il testo si ispirato. Sono molti gli articoli che destano preoccupazione ed forte il timore che in diversi punti ci sia un passo indietro rispetto al modello di pianificazione e sviluppo ben rappresentato dall'attuale Piano paesaggistico regionale. Per poi ricordare: Negli anni passati scrive non sono mancati i tentativi di scardinare il Ppr, tanto innovativo quanto lungimirante, e sempre c' stata una tenace orgogliosa difesa dei suoi principi. Come fa il Fondo in questo caso. Le contestazioni. Sono diverse scrive Carandini le deroghe previste al Piano paesaggistico non sono ammese. La prima picconata per gli incrementi nelle volumetrie concessi alle strutture turistico-ricettive, anche nella fascia dei 300 metri dal mare. Secondo il Fai gli ampliamenti addirittura potranno essere realizzati con corpi di fabbrica separati e arrivare fino al 25 per cento in pi dei volumi esistenti, il tutto in deroga anche ai piani urbanistica comunali. Mentre proprio il Piano paesaggistico a vietare espressamente nuovi insediamenti turistici nella fascia costiera. Per concludere su questo punto: Sono evidenti i dubbi di legittimit del disegno di legge nei confronti del Codice dei beni culturali e del paesaggio, codice che da sempre definisce i piani paesaggistici prevalenti su ogni altra forma di pianificazione. Per essere ancora pi chiari: il Ppr intoccabile e non ci possono essere deroghe. Bonus nel mirino. Per il Fai evidente che ad alberghi e villaggi turistici concesso un aumento di metri cubi, mentre il Ppr lo vieta a priori in tutta la fascia costiera e quindi i previsti bonus del 25 per cento sulle volumetrie sono illegittimi, la conclusione. Gi la maschera. In un altro passaggio il presidente del Fai scrive: Per promuovere l'auspicabile miglioramento della qualit e della sicurezza del patrimonio edilizio, il disegno di legge della giunta propone purtroppo ripropone la demolizione-ricostruzione. una questa scelta che ricorda i numerosi Piani-casa. Piani che negli anni non hanno prodotto alcun rilancio economico nella regione, ma soltanto reso vana ogni possibilit di pianificazione del territorio. Progetti speciali. Per Carandini non sono esenti da perplessit neanche gli annunciati piani ecosostenibili e di grande interesse sociale, quelli che secondo la Regione dovrebbero avere comunque una corsia preferenziale. Per realizzarli scritto nel comunicato del Fai sar consentita una deroga rispetto a qualsiasi altra norma e quindi, in caso di conflitto fra un progetto e il Piano paesaggistico, le prescrizioni previste dal Ppr non potranno essere fatte valere. Diversi sono i dubbi sollevati anche sui nuovi piani di sviluppo delle aree industriali. Le conclusioni. Quelle del Fai sono queste: Indirizziamo un pressante invito alla sensibilit della giunta, perch metta rimedio e riconsideri quello che, con questo disegno di legge, appare a tutti gli effetti uno scivolone.




news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news