LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, Divo Nerone. Il monastero accanto al palco, suore in rivolta: luogo profanato, sonno perso, danno biologico
Manuela Pelati
Corriere della Sera - Roma 22/6/2017

A San Sebastiano al Palatino, dove la preghiera, il silenzio e la meditazione per secoli sono state affidate ai monaci Benedettini, le religiose della Fraternit Monastica di Gerusalemme non immaginavano di trovare unopera rock.

Arrivate un anno fa per concessione del cardinale Agostino Vallini, per dedicarsi a studio e lavoro nella quiete dellarea archeologica centrale tra Colosseo e Foro Romano, da qualche settimana hanno perso la pace. impossibile dormire o riposare prima di notte fonda: il palco sorge a nemmeno una decina di metri dalle nostre stanze da letto e a pochi metri dalla chiesa - scrive la superiora nella denuncia presentata al comando dei vigili -. La nostra giornata monastica inizia con la sveglia all 5,30 per un tempo prolungato di preghiera prima di andare al lavoro o dedicarci allo studio. Lo spettacolo termina verso le 24, cinque ore di sonno per quattro mesi consecutivi configurano la possibilit di un danno biologico che valuteremo anche nelle sedi pi appropriate, se nostro malgrado saremo costrette a farlo. Le mie consorelle, detto incidentalmente, manifestano gi segnali di disagio che preoccupano. Nella lettera che parla di luogo sacro profanato, c il monitoraggio dei decibel: Sottolineiamo in riferimento al nostro diritto alla salute come siano costantemente violati i limiti di legge dellinquinamento acustico con emissioni che giungono ogni notte anche oltre i 90 decibel, come dovrebbe esser noto in questa zona di suprema tutela, di classe 1, il massimo consentito e di 35 decibel dopo le 22. Inoltre nella chiesa medievale adiacente il monastero sono in pericolo gli affreschi. Riteniamo di dover segnalare che nessuno ha verificato se le sue strutture ed in particolare i suoi affreschi, cos belli e che risalgono al X secolo - e ora messi duramente alla prova dalle continue vibrazioni - corrano un (serio per noi) rischio di essere irreparabilmente danneggiati. Ma il Divo Nerone sotto accusa anche per altri motivi: Unultima notazione - continua la lettera -: dalla nostra abitazione ben visibile il palco ed molto facile valutare lafflusso reale delle persone, che davvero molto scarso ancora dopo molti giorni di programmazione. Ieri sera, per esempio solo un numero compreso tra 20 e 30 persone ha assistito allo spettacolo! Soltanto sabato 11 giungo la platea arrivata a cira 700 spettatori le altre sere lesibizione hanno partecipato un paio di centinaia di persone o pi frequentemente qualche decina. Si assolutamente lontani dalle 3000 persone previste. Tutto questo disagio ed inquinamento per questi numeri?.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news