LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Troppo cemento consuma lumanit
Gian Antonio Stella
Corriere della Sera 28/6/2017

Non intendo essere messaggero, n profeta, spieg anni fa Mario Rigoni Stern, dico solo che la nostra maniera di vivere sbagliata, il mondo che stiamo vivendo fatto per consumare e il consumo consuma anche la natura. Consumando la natura, consumiamo luomo: consumiamo lumanit. passato quasi un decennio quando se n andato quel grande scrittore che aveva un rapporto speciale col bosco dietro casa, gli urogalli e la natura tutta. La sua lezione, per, come conferma lultimo rapporto Ispra, intatta. Anzi, lambiente in condizioni sempre pi precarie.

Spiega lIstituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale che dal novembre 2015 al maggio 2016 lItalia avrebbe consumato (in sei mesi!) altri 5.000 ettari di territorio. Per capirci: tre metri quadri al secondo. Quasi 260 mila al giorno. Tra le regioni pi ingorde di cemento, riassume lAnsa, ci sono la Lombardia (648 ettari di nuove superfici artificiali), la Sicilia (585 ettari), e il Veneto (563). Per le province a consumare pi suolo di tutte rispetto alla superficie stata quella, piccolina, di Monza e della Brianza: pi 22 ettari.

Numeri da paura. Dicono infatti che, per quanto i dati apparentemente migliorino grazie ai nuovi sistemi di calcolo, il territorio artificiale (coperto da case, strade, parcheggi, industrie e cos via) salito al 7,64% del Paese (quasi il doppio della media europea: 4,3%) pari a 23,022 chilometri quadrati: quanto Umbria, il Friuli Venezia Giulia e la Liguria messi insieme. Non basta. I numeri sono terrificanti se si calcola (tolti i monti, gli isolotti, i fiumi e insomma quei pezzi di superficie dove non si pu costruire) il consumo effettivo territorio: il 10,8%. Con le punte pi alte proprio nelle regioni in cui pi si continua a edificare: 14,7% di territorio effettivamente consumato in Veneto, 16,3% in Lombardia, 17,3% in Campania (dove vanno tolti altri ettari avvelenati dai rifiuti tossici) e addirittura il 22,8% in Liguria.

E qui arriva la domanda gi riproposta nei giorni scorsi da parlamentari come Chiara Braga o Ermete Realacci, ambientalisti, e organizzazioni come il Fondo ambiente italiano, il Wwf (solo il 30% delle coste rimasto nel suo stato naturale mentre il 50% compromesso), Legambiente e Italia nostra: quando arriva in porto al Senato quella benedetta legge, gi passata alla Camera un anno fa, che dovrebbe fissare finalmente dei limiti al consumo di suolo?



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news