LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Troppo cemento consuma lumanit
Gian Antonio Stella
Corriere della Sera 28/6/2017

Non intendo essere messaggero, n profeta, spieg anni fa Mario Rigoni Stern, dico solo che la nostra maniera di vivere sbagliata, il mondo che stiamo vivendo fatto per consumare e il consumo consuma anche la natura. Consumando la natura, consumiamo luomo: consumiamo lumanit. passato quasi un decennio quando se n andato quel grande scrittore che aveva un rapporto speciale col bosco dietro casa, gli urogalli e la natura tutta. La sua lezione, per, come conferma lultimo rapporto Ispra, intatta. Anzi, lambiente in condizioni sempre pi precarie.

Spiega lIstituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale che dal novembre 2015 al maggio 2016 lItalia avrebbe consumato (in sei mesi!) altri 5.000 ettari di territorio. Per capirci: tre metri quadri al secondo. Quasi 260 mila al giorno. Tra le regioni pi ingorde di cemento, riassume lAnsa, ci sono la Lombardia (648 ettari di nuove superfici artificiali), la Sicilia (585 ettari), e il Veneto (563). Per le province a consumare pi suolo di tutte rispetto alla superficie stata quella, piccolina, di Monza e della Brianza: pi 22 ettari.

Numeri da paura. Dicono infatti che, per quanto i dati apparentemente migliorino grazie ai nuovi sistemi di calcolo, il territorio artificiale (coperto da case, strade, parcheggi, industrie e cos via) salito al 7,64% del Paese (quasi il doppio della media europea: 4,3%) pari a 23,022 chilometri quadrati: quanto Umbria, il Friuli Venezia Giulia e la Liguria messi insieme. Non basta. I numeri sono terrificanti se si calcola (tolti i monti, gli isolotti, i fiumi e insomma quei pezzi di superficie dove non si pu costruire) il consumo effettivo territorio: il 10,8%. Con le punte pi alte proprio nelle regioni in cui pi si continua a edificare: 14,7% di territorio effettivamente consumato in Veneto, 16,3% in Lombardia, 17,3% in Campania (dove vanno tolti altri ettari avvelenati dai rifiuti tossici) e addirittura il 22,8% in Liguria.

E qui arriva la domanda gi riproposta nei giorni scorsi da parlamentari come Chiara Braga o Ermete Realacci, ambientalisti, e organizzazioni come il Fondo ambiente italiano, il Wwf (solo il 30% delle coste rimasto nel suo stato naturale mentre il 50% compromesso), Legambiente e Italia nostra: quando arriva in porto al Senato quella benedetta legge, gi passata alla Camera un anno fa, che dovrebbe fissare finalmente dei limiti al consumo di suolo?



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news