LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Grandi navi, la decisione si allunga. Delrio: Complicazioni tecniche
A. Zo.
Corriere del Veneto 28/6/2017

Il ministro: soluzione entro lestate. E lUe finanzia il raddoppio del terminal di Fusina

VENEZIA. Doveva essere a fine maggio. Anzi no, nella prima decade di giugno. O forse a fine mese. Ora che siamo alla soglia di luglio, ancora fumosa la data del maxi-Comitatone su cui, a tre anni da quello del 2014, tutta Venezia ripone fiducia per le mille questioni sospese: dalle crociere ai fondi per la citt, dal mini off-shore alla conca di navigazione, dai costi del Mose alla sua gestione. Lo ha ammesso ieri, seppur implicitamente, anche il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, interrogato a Pordenone sul futuro delle grandi navi a Venezia. Stiamo ancora esaminando gli ultimi dettagli tecnici con lAutorit portuale, ma manca davvero poco - ha spiegato - Risolveremo la questione entro lestate, perch le complicazioni tecniche sono molto elevate e serve ancora qualche settimana.

Il presidente del Porto Pino Musolino ha portato al ministero un piano in due step: la prima fase prevede larrivo delle navi da crociera allattuale Marittima, attraverso lo scavo del canale Vittorio Emanuele; a lungo termine si punta invece a un nuovo terminal a Porto Marghera, solo per dopo aver risolto le possibili incompatibilit con il porto commerciale. Sullo sfondo resta invece il progetto Venis Cruise 2.0 di Cesare De Piccoli e dellimpresa Duferco, un terminal di scalo alla bocca di Lido per tenere le navi fuori dalla laguna. De Piccoli avrebbe ricevuto la promessa dallo staff del ministro Delrio di poter essere ricevuto e ascoltato, dopo che la commissione Via del ministero dellAmbiente lha promosso, seppur con prescrizioni, ormai sette mesi fa. Da allora non successo pi nulla. Mi pare che sia inutile continuare a intestardirsi su soluzioni interne alla laguna - dice De Piccoli - Paolo Costa, che tutto era fuorch uno sprovveduto o un incompetente, aveva bocciato tutte le alternative al canale Contorta, che per a sua volta stato bocciato. Non credo che ci possa essere uno pi bravo di lui a trovare quellipotesi. Lex viceministro ha accolto con grande soddisfazione il referendum con cui 18 mila persone hanno detto no alle crociere in laguna: Noi siamo sempre stati minoritari dal punto di vista degli interessi - spiega - dopo il pronunciamento dei veneziani ci sentiamo meno soli. E quanto mai irresponsabile voler ignorare una soluzione oggi disponibile che risolve il problema, gli fa eco Armando Danella per conto del comitato No grandi navi, sottolineando i rischi di mantenere le navi in laguna: erosione, incidenti, interferenze con il Mose e commistione tra traffici.

In ogni occasione Musolino non manca di sottolineare di essere gi stanco di parlare solo delle crociere e non invece dello sviluppo del porto. Ieri per lui, che era a Bruxelles (unico porto italiano, ci tiene a sottolineare il suo staff) per un convegno sulla via della seta cinese, arrivata una buona notizia proprio dallUe: su 13 progetti italiani approvati nel bando 2016 della Connecting Europe Facility, ben due riguardano il Porto di Venezia per un totale di 3,2 milioni. In particolare 2,6 milioni andranno a cofinanziare la seconda darsena del terminal ro-ro di Fusina (costo 10 milioni) e studi per migliorarne laccessibilit nautica. Il terminal era stato progettato con due banchine, ma poi si deciso di partire con una per valutare i traffici. I risultati dellautostrada del mare Venezia-Patrasso sono stati positivi, aprendo anche un inedito mercato nel trasporto di auto.

Ieri Delrio a Trieste ha firmato il decreto attuativo per dare allAutorit portuale locale i pieni poteri sul punto franco. Felici per Trieste! Spero e credo che si possa firmare lo stesso decreto anche per Venezia, ha twittato il sindaco Luigi Brugnaro. Immediata la risposta di Musolino: Lavoriamo H24 per creare sviluppo ed occupazione per Venezia e il Veneto! Il primo ad arrabbiarsi se non ci daranno pari opportunit sar io.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news