LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Project per lArsenale, il Tar fa slittare ancora lapertura delle buste
Lillo Aldegheri
Corriere del Veneto - Verona 30/6/2017

Verona. Il Tar ha esaminato ieri mattina il ricorso presentato dal Comitato e da Legambiente contro la Variante urbanistica propedeutica al project dellArsenale, rinviando la sentenza al 13 settembre. E fino ad allora, quindi, non si muover foglia, perch anche a Palazzo Barbieri quasi tutti concordano nel dire che non si possono aprire le buste della gara dappalto prima del verdetto.

VERONA. LArsenale rimandato a settembre. Il Tribunale amministrativo regionale ha esaminato ieri mattina il ricorso presentato dal Comitato e da Legambiente contro la Variante urbanistica che, votata dal consiglio comunale, rendeva possibile il restauro del compendio asburgico secondo il progetto di Italiana Costruzioni. Il Tar ha rinviato la sentenza al 13 settembre. E fino ad allora, quindi, non si muover foglia, perch anche a Palazzo Barbieri quasi tutti concordano nel dire che non si possono aprire le buste della gara dappalto (la scadenza fissata al 20 luglio) prima di sapere se quella Variante rimane valida oppure se decade, per decisione dei magistrati amministrativi di Venezia.

Due mesi e mezzo di stop, quindi, e se ne riparler solo sul finire dellestate. Nel frattempo, il sindaco Federico Sboarina potr valutare con attenzione anche il problema della penale da pagare per fermare il project-financing, se a fermarlo non dovessero essere i giudici. Con una notizia buona e una cattiva.

Quella buona che la penale (secondo la convenzione di oltre 4 milioni e mezzo) potrebbe ridursi di molto se il Comune trovasse valide ragioni di pubblico interesse e fermasse tutto prima della firma del contratto definitivo con limpresa. In quel caso, secondo diversi tecnici comunali, potrebbe bastare il pagamento del progetto realizzato dallimpresa (per un costo che si aggirerebbe sui 600mila euro), che verrebbe cos acquisito dal Comune e potrebbe sempre essere utile in futuro.

La notizia cattiva riguarda invece i milioni (quasi 15) che il Comune ha gi a disposizione per questo intervento. Se non venissero spesi entro lanno, spiegano diversi addetti ai lavori, finirebbero tra gli interventi non effettuati (vanno in economia lespressione in gergo usata dai tecnici) e verrebbero ad aggiungersi a quel centinaio di milioni che, come hanno denunciato pi volte lex sindaco Flavio Tosi e lex assessore al Bilancio, Pierluigi Paloschi, Palazzo Barbieri non pu spendere per colpa del Patto di Stabilit.

Aspettando settembre, peraltro, resta pi che mai valida la questione posta laltro giorno da Michele Bertucco sullurgenza di interventi immediati per un Arsenale che sta letteralmente cadendo a pezzi. Il 9 giugno scorso la soprintendenza aveva chiesto notizie sui lavori di manutenzione straordinaria da effettuare nel compendio. E quattro giorni dopo, lingegner Luciano Ortolani, Rup (Responsabile unico del progetto) per lArsenale aveva scritto a sua volta al Soprintendente, Fabrizio Magani, confermando il progressivo e costante incremento del degrado del compendio, che versa in condizioni di sicurezza e igiene assolutamente precarie. Lingegnere aveva anche sottolineato quanto sia urgente la bonifica del terreno inquinato, che se va avanti il project sar a cura di Italiana Costruzioni, ma in caso contrario diverr la priorit assoluta, anche perch, aveva aggiunto, a fronte di un conclamato inquinamento del terreno il Comune continua comunque a usare le aree contaminate, giustificato da una deroga concessa lo scorso anno dallArpav che per non potr certamente avere una durata illimitata.

La vicenda dellArsenale si trascina ormai da quasi ventanni. Durante lAmministrazione di Michela Sironi era stato presentato un progetto da parte dellarchistar inglese David Chipperfield, che prevedeva un costo per il recupero di oltre 80 milioni di euro. Durante le giunte Tosi erano arrivate prima un progetto dellimpresa friulana Rizzani De Eccher, poi quello, attualmente in fase finale di gara, di Italiana Costruzioni. Il progetto prevede un investimento da parte del Comune di 15 milioni e da parte del privato di 30 milioni subito e di circa 120 nel corso dei 50 anni di concessione. Italiana Costruzioni, se il projectsopravvivr, dovr eseguire preventivamente i lavori di bonifica del terreno.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news