LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Navi via da San Marco entro il 2019
Francesco Bottazzo
Corriere del Veneto 1/7/2017

Terminal a Marghera e Marittima. Tre accosti tra canale industriale nord e Brentella

VENEZIA. Due anni, 2019 (con uno sviluppo fino al 2021), sembra essere questa la data magica da segnare sul calendario per far avere una prospettiva diversa ai turisti che arrivando a Venezia al posto di vedere il campanile e la Basilica di San Marco, vedranno le (poche) ciminiere rimaste di Porto Marghera. Oramai ci siamo, aspettiamo il ministro Delrio, ma sono fiducioso che accanto a Marghera ci sia anche la Marittima, dice il sindaco Luigi Brugnaro.

Anche perch per il Vittorio Emanuele, dicono non serva nessuna valutazione di impatto ambientale. Il presidente dellAutorit di sistema portuale di Venezia e Chioggia Pino Musolino prende il telefono e mostra le mappe di circolazioni che hanno le navi: tra Marghera e la Marittima ben evidente il canale parallelo al ponte della Libert con profondit 10,50 metri. Adesso il pescaggio non supera i sette precisa Musolino ma chiaro che non si tratta dello scavo di un nuovo canale, piuttosto un adeguamento e quindi come prevedono le normative non serve la Via. Le prime stime parlano di 18- 24 mesi per progettare lintervento e fare i lavori di scavo di circa due milioni di metri cubi di fanghi, gli stessi che ha previsto il progetto Duferco per il terminal alla bocca di porto del Lido. Marghera far il resto. Larea individuata quella vicino alla Pilkington nel canale industriale nord (quello che porta alla Fincantieri, e da dove gi oggi escono le mega navi che vengono costruite dallazienda). Qui verrebbero realizzati due accosti per permettere ai passeggeri di sbarcare per essere poi trasportati in autobus in centro storico. Ma non ci sar nessuna chiatta, come ho letto da qualche parte precisa il sindaco il trasporto verr fatto su terr. Entro il 2019 lintervento dovrebbe essere pronto: accosto e stazione, tanto che lAutorit portuale sta redigendo il progetto dellintera area. La terza fase riguarda il canale Brentella dove per il 2021 dopo aver smussato il dente del bacino di evoluzione sar realizzato un terzo accosto. Dopo quasi cinque anni in cui non stato fatto nulla sottolinea Musolino stiamo arrivando al punto di togliere progressivamente le navi da San Marco con percorsi accessibili, ma sar il ministro a presentare il piano entro qualche settimana. Vorrei ricordare a chi contesta che io il giorno dopo essere arrivato ho cancellato il Contorta e le Tresse. Proprio ieri il comitato No Navi ha lanciato per il 24 settembre una manifestazione internazionale contro lo scavo di nuovi canali.

Comunque sia lidea del governo di realizzare un pacchetto di soluzioni che possano andar bene per i prossimi ventanni: alla Marittima le navi fino 320/330 metri, a Marghera garantire gli accessi futuri compatibili con le navi oggi in produzione, e quindi riportare il porto passeggeri ai due milioni di passeggeri che aveva sfiorato qualche anno fa prima delle auto-limitazioni con cui le compagnie hanno prima ridotto il numero di navi e poi la stazza, portando in laguna solo le crociere pi piccole.



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news