LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salviamo il Museo Ginori
https://ilmanifesto.it/salviamo-il-museo-ginori/

La fabbrica della bellezza. La manifattura Ginori e il suo popolo di statue(Firenze, Museo Nazionale del Bargello, fino all1 ottobre) non una mostra come le altre. In cima alla lista degli obiettivi dei suoi curatori Tomaso Montanari e Dimitrios Zikos, con la collaborazione di Cristiano Giometti e Marino Marini non c soltanto la rievocazione della prima stagione delle porcellane fiorentine (delineata con cura nel catalogo edito da Mandragora). Si vuole ribadire, invece, attraverso un racconto persuasivo, il valore specifico di quella Manifattura. La crisi, culminata nel fallimento del 2013, in cerca di una conclusione da ormai troppi anni. Cos come non ancora del tutto risolto il rischio che lazienda e ladiacente museo (oggi ridotto in stato di straziante degrado) prendano strade diverse. Sarebbe intollerabile immaginare luna separata dallaltro, fuori dalle sedi storiche.
Una presa di posizione, quindi, ma anche un invito alla consapevolezza. Il dato evidente, infatti, che lidentit di Firenze risiede anche nella storia della Richard Ginori. Fiorentino il palcoscenico dazione (Sesto Fiorentino), fiorentino il modello dimpresa (gli opifici granducali), fiorentino , come spiega il progetto espositivo, il gusto creativo.
Nella storia della porcellana europea la Manifattura Ginori ha un marcato carattere di unicit. E questo grazie alle straordinarie doti dintraprendenza e curiosit del marchese Carlo. a lui che spetta il merito di aver introdotto in Toscana larte della porcellana a pasta dura. Ed con lui che prende avvio un nuovo, insperato, capitolo della storia della scultura fiorentina. Dando uno slancio programmatico al progetto, Ginori rifiuta la creazione monotona di eleganti minuterie duso corrente e indirizza la sua impresa verso lesecuzione di equivalenti in porcellana delle grandi statue del passato. La Venere de Medici, rappresentativa delle sculture tecnicamente audaci che i forni Ginori licenziarono agli esordi, ne un esempio.
Decisa comera a entrare nel cuore delle botteghe fiorentine, la ricerca non si ferma allantico e fa proprie le fantasie dei monopolisti della plastica contemporanea, Giovanni Battista Foggini e Massimiliano Soldani Benzi. Lallestimento della mostra porta lo sguardo a confronti costanti. Molte opere e tra queste il doloroso Compianto su Cristo e la Morte di San Giuseppe di Soldani Benzi sono documentate perci in pi di una versione: in bronzo, in cera, in terra cruda e cotta. Una rassegna quasi completa delle gradazioni tattili di una stessa idea.
Conquistato il controllo della materia e della tecnica, la strada inaugurata ne apre subito altre, dando limpulso a forme inedite di aggregazione. Appaiono cos insieme, in ununica scrittura, i simboli del Rinascimento e soluzioni figurative pi avanzate. Ecco il Tempietto Ginori dellAccademia Etrusca di Cortona. Complicato e immenso, un microcosmo di idee: un complesso di allegorie e di ritratti medicei che, a mo di albero genealogico, si annidano lungo tutta la superficie. difficile staccarne gli occhi senza provare il dubbio di aver trascurato qualche dettaglio.
Il Camino, nato per la Galleria desposizione che accoglieva i visitatori dellindustria, condivide lo stesso spirito. Qui, per effetto di una collaudata logica citazionista, accanto a modelli attuali, sono schierati il Crepuscolo e lAurora, i titani che Michelangelo aveva lasciato a guardia delle tombe medicee in San Lorenzo (in mostra insieme alle repliche in terracotta del Tribolo). Quale brillante esibizione di bravura!
Lo scorso marzo il ministro Dario Franceschini ha annunciato che lo Stato acquister il Museo della Manifattura. La svolta sembra a un passo. Nellaffermare come Carlo Ginori regal alla Firenze sopravvissuta agli ultimi Medici, un residuo dincanto, una delle pi alte pagine nel campo dellartigianato artistico, la mostra del Bargello dimostra la sua pi concreta attualit. Tiene alta lattenzione nel momento pi delicato, quello in cui una soluzione intorno alla pi antica e longeva industria ceramica dItalia pare concretizzarsi. Non si pu che condividere il messaggio prezioso di cui si fa portatrice: salviamo il Museo Ginori!

https://ilmanifesto.it/salviamo-il-museo-ginori/


news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news