LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Il nuovo direttore: Ecco come sar la mia Gamec
Daniela Morandi
Corriere della sera - Bergamo 6/7/2017

Il nuovo direttore Lorenzo Giusti lancia la sfida: Il digitale integrer le mostre con svolgimenti 2.0

Lorenzo Giusti, nominato allunanimit nuovo direttore della Gamec per il triennio 2018 - 2020, assente. Giustificato. a Milano, in Triennale, per allestire la mostra di Fausto Melotti, che inaugurer questa sera. Sono dispiaciuto dice al telefono, mentre in sottofondo imperversano rumori metallici , ma non potevo lasciare la barca. una questione di responsabilit e non di irresponsabilit verso la Gamec. Anzi. Sono entusiasta per la nuova prospettiva che mi attende.

Aspettando Giusti, attuale direttore del MAN Museo darte della Provincia di Nuoro , il protagonista oggi (ieri, ndr ) Giacinto Di Pietrantonio, incalza Alberto Barcella, presidente dellAssociazione per la Galleria dArte Moderna e Contemporanea, passandogli la parola. Dopo diciassette anni da direttore, considerati un record, Di Pietrantonio sar tra i consiglieri del Consiglio direttivo del museo.

Ha inizio una partenza parziale incalza con ironia lattuale direttore, il cui mandato scadr a gennaio . Ho visto questa offerta come una promozione, come successe a Giacinto Facchetti nellInter. Da controllato divento controllore. E, rivolgendosi agli amici del club Gamec, lancia lappello: il vostro museo. Dovete continuare a stargli vicino per farlo crescere.

Tra le capacit riconosciute a Di Pietrantonio da Barcella, dallassessore alla Cultura Nadia Ghisalberti e dal sindaco Giorgio Gori, la sua capacit nellaver rilanciato la Gamec nello scenario internazionale dellarte, puntando a innovazione e cambiamento. Tra i suoi lasciti a Giusti la mostra di Raffaello, che inaugurer a gennaio e prevede una sezione di artisti contemporanei continua lattuale direttore , la mostra del Premio Bonaldi e quella in Gamec e in Carrara di Jan Fabre, che ripeter lesperienza del Louvre e dellErmitage. Questultimo progetto espositivo sar inaugurato nellautunno 2018, o agli inizi del 2019, e coincider con linaugurazione del progetto dellOratorio dei Morti della chiesa di San Lorenzo alla Boccola, che lartista belga realizzer ricoprendo la cappella con tessere di mosaico a foglia doro, come la chiesa di San Marco a Venezia. E doner lopera a Bergamo.

Ma torniamo a Lorenzo Giusti. Dice daver conosciuto Bergamo nel 1998 visitando con il suo professore Mikls Boskovits la mostra di Lorenzo Lotto, tra le pi belle esperienze vissute. Alla visita in museo si integrava anche quella in altri luoghi e chiese cittadine. Selezionato tra una rosa di cinque candidati, tra 38 domande pervenute al bando, Giusti pensa alla Gamec come a una galleria specifica, ossia caratterizzata da una identit definita, integrata con il contesto circostante, e digitale.

Tra i promotori di una piattaforma di ricerca sui musei del XXI secolo nellera post-digital, che presenter a novembre a Torino, afferma: I processi digitali fanno parte del nostro reale e coinvolgo anche un museo. Quando si concepisce una mostra si deve integrare anche con il digitale, che deve favorire la visita, fornendo informazioni e approfondimenti ulteriori legati al contesto delle opere esposte. una sfida sulla quale tenere orecchie e occhi aperti.

Ancora prematuro fornire i dettagli delle linee di mandato, devo insediarmi e capire gli spazi museali, dice, ma anticipa: La Gamec si distinta per la sperimentazione del contemporaneo, che manterr e svilupper. Porter avanti una linea concentrata su autori e movimenti del secolo scorso che hanno influenzato il contemporaneo. uno sguardo retrospettivo per capire il linguaggio dei nostri tempi. Intento in sintonia con quanto affermato dallassessore Ghisalberti: Giusti stato scelto per il suo interesse riguardo al rapporto tra avanguardie del Novecento e contemporaneo, allattenzione per temi ambientali e allanimazione. Ad attenderlo anche unaltra sfida: la nuova sede Gamec, che sar trasferita al Palazzetto dello Sport. Lavorare per connotare un nuovo spazio con nuove forme darte e portare avanti una significativa politica delle donazioni conclude il futuro direttore una prospettiva interessante e una sfida avvincente.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news