LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Unesco, silenzio-assenso su Venezia. Due anni per 636 pagine di impegni
Gloria Bertasi
Corriere del Veneto 6/7/2017

Grandi navi e flussi turistici i nodi. Italia nostra: non vogliamo soldi, ma la citt

VENEZIA. Avrebbe dovuto essere discussa ieri ma a Cracovia, alla 41esima sessione del World heritage committee dellUnesco, nessun commissario ha chiesto di affrontare i problemi di Venezia. E cos, la risoluzione proposta dalla direzione dellorganizzazione internazionale passata, inosservata, sulla base del principio del silenzio-assenso.

Il testo, inserito tra i documenti ufficiali della riunione polacca, lo stesso anticipato, ancora in bozza, qualche settimana fa e concede a Stato e Comune fino al 1 dicembre 2018 per mettere in campo le azioni necessarie per la salvaguardia della laguna e dei suoi monumenti. In particolare, vanno estromesse le grandi navi dal bacino di San Marco e dal canale della Giudecca e servono azioni concrete non solo teoriche per gestire i flussi turistici. Sono i due temi caldi per la citt come anche per lUnesco, che, con il suo report di fine 2015, ha accusato le amministrazioni comunale e statale di non fare abbastanza per lambiente e il patrimonio artistico e culturale del sito patrimonio dellumanit Venezia e la sua laguna.

Dopo il dossier Unesco, esattamente un anno fa, il 7 luglio 2016, alla 40esima sessione del World heritage forum di Istanbul, era scattato lultimatum: senza misure urgenti di salvaguardia, Venezia avrebbe rischiato linserimento nella blacklist del patrimonio dellumanit a rischio, al pari di Aleppo e Damasco in Siria. In un anno, smorzate le iniziali polemiche del sindaco Luigi Brugnaro contro lorganizzazione internazionale, la citt e Roma hanno prodotto ben 636 pagine di risposte e chiarimenti consegnati a Parigi, sede centrale dellUnesco, tra febbraio e maggio. Il faldone contiene il Patto per Venezia, sottoscritto da Brugnaro e dallex premier Matteo Renzi, le delibere di giunta di contenimento dei flussi turistici e di blocco dei cambi duso da residenziale a turistico e una lunga serie di proposte che lorganizzazione non vuole che restino lettera morta, semplici desiderata. per questo, per permettere cio di concretizzare quanto messo nero su bianco nelle 636 pagine di dossier, che stata concessa una moratoria di un anno e mezzo alla citt.

Venezia non per fuori pericolo, la risoluzione dellUnesco, allultima pagina e con caratteri ben evidenziati, recita: Se non ci saranno progressi tangibili, alla 43esima sessione nel 2019, il sito sar inserito nella lista del patrimonio a rischio. Lattuale assemblea del World heritage committee prosegue, in Polonia, fino al 12 luglio e in teoria non dovrebbe esserci pi occasione per discutere di Venezia ma lultima parola non detta e qualcuno potrebbe riaprire il dibattito. Ieri, i commissari si sono concentrati su aree seriamente in pericolo per i conflitti bellici in corso come appunto Aleppo e Damasco e non hanno mai accennato a questioni italiane (anche su Vicenza stato prodotto un report molto severo).

La riunione di Cracovia e la proroga al 2018 non hanno smorzato i toni in citt e, dopo la manifestazione di domenica 2 luglio con duemila veneziani in piazza allinsegna dello slogan Mi no vado via, il dibattito sul turismo e sullesodo dal centro storico pi vivo che mai. Airbnb dice di voler collaborare con azioni per informare i turisti, ci basta? tuona la presidente di Italia Nostra Lidia Fersuoch - La rotta va invertita per difendere e incentivare veramente la residenza: non vogliamo soldi, vogliamo la citt. La segretaria comunale del Pd, Maria Teresa Menotto, ha toni pi pacati ma la sua opinione non dissimile a quella di Fersuoch. Non sufficiente affidarsi ai proclami delluomo solo al comando (Brugnaro, ndr ) n limitarsi a contare le presenze turistiche: occorre contrastare lesodo di attivit, artigianato e frenare limpoverimento del tessuto economico.



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news