LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

il Mc Donalds delle mostre: hamburger Klimt per tutti
Tomaso Montanari
FQ 10 luglio 2017


Storico dellarte, professore allUniversit Federico II di Napoli e autore, tra gli altri, del libro Cassandra muta, in cui denuncia il tradimento degli intellettuali, e cio il silenzio della critica sullo stato di ci che nel nostro Paese si confonde con cultura.

Come si tradisce la cultura?

C una grande confusione, pare non ci sia pi alcuna differenza tra cultura e mercato. La cultura ci rende cittadini, ci permette di conoscere la realt. Il mercato, al contrario, ci rende prigionieri.

Lei distingue tra visitatori e spettatori paganti

Il cittadino in grado di scegliere, lo spettatore pagante guidato dal marketing che gli indica cosa volere. Come diceva Stefano Rodot: Il mondo irriducibile a mercato.

Secondo lei onesto chiedere un biglietto anche di 12 euro per un Caravaggio virtuale?

Mi viene da fare una battutaccia: tra le opere e le videoproiezioni c la stessa distanza che esiste tra sesso reale e sesso virtuale.



I musei italiani sono a corto di opere da esporre?

Questo il paradosso. Le mostre virtuali ci chiudono in uno scatolone, in un non luogo che uccide la biodiversit artistica italiana, in cui ogni provincia ha la sua peculiarit. Gli italiani hanno tutto il diritto di conoscere anche i Giovanni Battista Foggini o Giusto de Menabuoi. Invece come se mangiassimo tutti hamburger guardando lennesimo Klimt finto, in cui tutto fantasy. Quando inizio i miei corsi a Napoli, chiedo agli studenti se hanno visto unopera di Donatello. In molti mi rispondono di averne viste in giro per lItalia e anche nel mondo, quando accanto allaula dove insegno c un a tomba con rilievo di Donatello visibile gratuitamente. una forma di negazione del reale, unevasione, ma in senso negativo.

Costa di pi allestire una mostra di Caravaggio o proiettare i suoi quadri?

Forse allestire lesposizione con i quadri, anche solo per lassicurazione. Ma il punto chi ci guadagna e come. Molte di queste mostre vivono anche con la complicit dei giornali che ne parlano.

Nel caso di quella di Klimt il Sole24 Ore ad organizzarla

Ecco, questo un delitto perfetto: coincidono allestimento, pubblicit e magari recensione

Nel suo libro scrive anche di messa a reddito selvaggia dei musei, sottoposizione al controllo della politica trasformazione in un luna park per ricchi

Non credo vadano misurati i risultati dei musei. Non solo una questione di numeri. Ma di capacit di accoglienza. Il museo ha un senso se quando esci e ne sai pi di quando sei entrato. Al Museo dellAcropoli di Atene c una sedia con un archeologo con cui parlare. In Italia durante le domeniche gratuite, la folla entra come al concerto di Fedez e ne esce in mandria. Questo meccanismo serve solo a far aumentare le statistiche, soprattutto quelle dei grandi musei.

Cosa propone allora?

Una campagna di assunzione. Sa che alla Galleria Borghese di Roma c solo uno storico dellarte? E poi puntare sulla qualit, sul contatto vitale con chi studia. Il museo ora visto solo come un deposito, non un luogo di riferimento per la comunit. Gli italiani ci vanno una volta nella vita, come per le vaccinazioni, al massimo fanno il richiamo. Bisogna rendere gratuito lingresso. I musei oggi guadagnano 50 milioni lanno e la met se ne va per i concessionari.

https://emergenzacultura.org/2017/07/10/tomaso-montanari-e-il-mc-donalds-delle-mostre-hamburger-klimt-per-tutti/


news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news