LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Come cambia Venezia: per ogni residente ci sono 4 turisti al giorno
Elena Tebano
Corriere della Sera 11/7/2017

Negozi, visitatori, crocieristi, stanze in affitto. Tutti i numeri di una citt che sta cambiando (per ogni residente ci sono 4 turisti al giorno)

Nel centro storico di Venezia sono sempre meno i negozi a uso dei residenti: solo 437 sui 2.968 ancora in funzione. Molti di pi sono quelli che servono i turisti, 1.278 , a cui se ne aggiungono 956 che hanno unutenza mista, come rileva una ricerca del Laboratorio di analisi urbana e territoriale dellIstituto Universitario di Architettura di Venezia. Daltronde se ne sono andati anche i residenti: nei sei sestieri della citt nel 1961 abitavano 137.150 persone, a dicembre scorso solo 54.705 . I turisti, si stima, nei giorni di punta arrivano invece a essere tre-quattro volte tanti. Giocoforza che cambino anche i negozi della zona.

Abbiamo visto che gli esercizi commerciali cambiano velocemente destinazione spiega Laura Fregolent, professoressa dellIuav che ha diretto lo studio e quindi succede spesso per esempio che un panificio tradizionale chiuda e riapra come posto di ristorazione veloce (i forni infatti sono rimasti in tutto 31 , dopo che tra il 2011 e il 2015 dieci hanno chiuso). una tendenza comune ad altre citt turistiche: A Venezia per accelerata spiega il presidente di Confcommercio Veneto Massimo Zanon . Gli affitti commerciali ormai non sono pi compatibili con quelli del negozietto sotto casa. A Campo San Bartolomeo si spendono 5.100 euro al metro quadro allanno, secondo quanto ha rilevato la Federazione Moda Italia di Confcommercio. Ma c anche chi, come la soprintendente Renata Codello, fa notare che prima era peggio: Quindici anni fa non si trovava un supermercato, adesso s. Dalla ricerca Iuav emerge che i piccoli supermercati in citt sono 29 .

Sono le tensioni entro cui si muove questa citt unica al mondo anche se ne esistono almeno 100 repliche, di cui 32 negli Usa (lo calcolano Barbara Colli e Giuseppe Sacc in Conosci Venezia? , uscito lanno scorso per le edizioni Clichy). Apparentemente immutabile da secoli eppure in costante evoluzione: fosse solo che vive del rapporto con il mare che la circonda. Ogni giorno 400 dei 600 milioni di metri cubi dacqua contenuti nella Laguna ricorda Giuseppe Sacc vengono scambiati con il Mare Adriatico. Di acqua fatto anche il 61,97% del territorio comunale, mentre la citt si estende su 124 isole e conta 438 ponti, di cui 90 privati (che diventano 455 puntualizza sempre Sacc se si includono i nove di Murano e gli otto di Burano). I turisti si concentrano soprattutto nella sua unica piazza (San Marco, gli altri sono campi o campielli) o ammirano i 180 palazzi o edifici monumentali del Canal Grande, il pi recente dei quali, un ampliamento di un monastero cinquecentesco, stato ultimato due anni fa. Spesso si concedono un giro sulle sue 433 gondole da nolo, spinte da 600 gondolieri che si alternano al remo. Pi di rado si spingono fino alla Calle Varisco, nel sestiere Nord di Cannaregio, che con i suoi 53 centimetri la pi stretta di Venezia. Ma con la loro pressione enorme cambiano continuamente il tessuto della citt.

Oggi le case svuotate di residenti diventano sempre pi spesso strutture ricettive: sono 7.150 in citt solo quelle prenotabili su Airbnb. In totale fanno 27.648 posti letto, affittati in media a 190,5 euro al giorno per gli appartamenti, 90 euro per le stanze private, 47 per quelle condivise, secondo i calcoli del professore dellUniversit Ca Foscari di Venezia Jan Van Der Borg. Lo stesso che ha cercato di valutare, per conto del Comune, quanti sono davvero i turisti che visitano la citt. Gli ultimi dati ufficiali (relativi al 2015), contano 4.495.857 arrivi allanno e 10.182.829 presenze, di cui rispettivamente 2.776.668 e 6.814.317 nella citt storica. Solo i crocieristi sono stati 1.582.481 . Ma sono dati che rilevano solo chi ha passato almeno una notte nel Comune. Van Der Borg stima che con quelli mordi e fuggi si arrivi a 28 milioni lanno, mentre la citt pu sostenerne solo 14 milioni .

Gestire bene il turismo essenziale per la sopravvivenza della citt dice Van Der Borg . Non con il numero chiuso, sbagliato e irrealistico. Ma con un sistema di incentivi che distribuisca i flussi di visitatori e li renda compatibili con le esigenze della collettivit. Con laumento del turismo globale una questione decisiva: Non si pu pensare di moltiplicare allinfinito i numeri concorda Marco Michielli, presidente di Confturismo Veneto . La prima cosa da fare capire precisamente qual il carico di persone che la citt pu sopportare, quanta gente entra e come. Poi dobbiamo metterci a tavolino e trovare un modo per contingentarla. E per far rientrare i veneziani, con le loro attivit, a Venezia: la citt dovrebbe avere almeno 80 mila abitanti.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news