LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Lesercito dei trenta in divisa che fa sparire tutti i biglietti
Giulio Gori
Corriere Fiorentino 12/7/2017

Lo schieramento massimo di mattina, quando si formano le code pi lunghe. Tra la Galleria dellAccademia, il Duomo e gli Uffizi, in strada ci sono almeno trenta bagarini in divisa. Altri dieci, quindici si possono riconoscere dai cartellini al petto, anche se non hanno una livrea identificabile. Ma in realt si tratta solo chi vende il pacchetto (biglietto dingresso pi tour guidato) ai turisti; insomma, quello che si vede in strada solo il settore commerciale delle organizzazioni. Le guide stanno dentro ai musei, si affacciano fuori solo al momento dellarrivo del nuovo gruppo per prenderlo in consegna. Poi ci sono gli uffici acquisti, quelli che si occupano di comprare i biglietti in anticipo.

E devono essere in tanti, se riescono a farne incetta malgrado gli Uffizi abbiano imposto il tetto di un massimo di otto tagliandi acquistabili alla volta.Lattivit dei bagarini dei musei del tutto legale. Non vendono un biglietto a prezzo maggiorato, perch nella cifra pi alta fanno rientrare anche la visita guidata. Ma gli effetti sono quelli negativi del bagarinaggio: dal momento che questi gruppi fanno incetta di biglietti con prenotazione oraria, ne restano pochi, pochissimi a disposizione dei turisti. Che, quindi, per evitare di aspettare per ore in coda sotto il solleone, sono indotti a cedere alle lusinghe dei venditori dei pacchetti tutto compreso, in grado di assicurare lingresso nel museo al massimo nel giro di un quarto dora.

I due gruppi principali in strada sono Visit Today e Italy with Us. Il primo il pi numeroso e il pi visibile, composto per gran parte da sud-asiatici: camicia bianca a mezze maniche, pantaloni neri, cravatta rossa e sulle spalle i galloni come quelli degli ufficiali di marina. I cappottini blu con gli immancabili galloni, che riempivano la primavera fiorentina, sono spariti con larrivo del gran caldo. 45 euro per gli Uffizi (contro i 13 del normale biglietto), 40 per lAccademia (8 euro lingresso), tour disponibile solo in inglese e in grupponi che mettono insieme varie nazionalit. Sono invece per lo pi italiani quelli di Italy with Us Florence Tours. Spesso hanno magliette azzurre, ma il dress code per loro non rigido. 45 euro per lAccademia, 50 per gli Uffizi e 55 per Cupola di Brunelleschi e Battistero. Cifre che si devono sborsare per partecipare a carovane fino a 25 persone. Una coppia che voglia fare una visita privata per conto proprio in Duomo, invece, deve sborsare 250 euro. Proprio allombra della Cupola, spuntano anche le magliette verdi di Mondo Tour, il ragazzo in camicia bianca sgualcita che ha laria del libero professionista e le camicie celesti con cravatta blu di un gruppo di impeccabili africani, che offrono il pacchetto Brunelleschi pi Battistero a solo 45 euro.

I turisti sono assediati. Come se non bastasse, da via Ricasoli al Duomo una distesa di tappetini degli abusivi che vendono finti acquerelli, mentre in piazza San Giovanni comandano i risci. Di mattina difficile persino camminare. E se passa una comitiva di cinesi, che si muovono compatti come la falange macedone, bisogna fermarsi e aspettare che sia transitata tutta perch riuscire a passare in mezzo impensabile. Nel cortile degli Uffizi, assieme al popolo dei tappetini, arriva la carica dei finti mimi: non fanno le statue viventi, non ne sono capaci, ma tinti di bianco da capo ai piedi vanno in giro a chiedere lelemosina.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news