LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, ora spiegateci come sono stati spesi i soldi pubblici
di SERGIO RIZZO
12 luglio 2017 la Repubblica



Lazio Innova ha avviato una verifica su Divo Nerone, anche se sarebbe stata molto pi utile se preventiva: dovevano farla prima di imbarcarsi in una operazione discutibile fin dallinizio



Lazio Innova ha dunque avviato una verifica su Divo Nerone, lopera rock rappresentata per pochi giorni in un ecomostro collocato sul Palatino che ha finanziato con un milione e 50 mila euro. Meglio tardi che mai. Anche se la verifica in questione sarebbe stata molto pi utile se preventiva. Quelli di Lazio Innova dovevano farla prima di imbarcarsi in una operazione discutibile fin dallinizio mettendo pure nella barca, dettaglio non trascurabile, una discreta quantit di soldi pubblici.

I fondi europei. Perch va sempre ricordato che i fondi europei, con i quali la societ controllata all80,5 per cento dalla Regione Lazio presieduta da Nicola Zingaretti precisa di aver finanziato liniziativa, non sono soldi di nessuno. Sono anchessi denari dei contribuenti. Soprattutto per questo necessario che la verifica sia seria e trasparente. Ci devono spiegare come si sono svolti i fatti, e quali sono state le ragioni vere che hanno indotto una societ pubblica a mettere dei soldi pubblici in una iniziativa privata nella quale il contributo del proponente (privato) era costituito pressoch esclusivamente dal valore attribuito con una perizia a uno spettacolo mai rappresentato.

Il flop degli incassi. N ci convincono le spiegazioni finora fornite dai vertici della societ, a cominciare dalla presunta "qualit progettuale" del Divo Nerone, per continuare con le "potenzialit commerciali", e finire con l"innovativit del progetto per i servizi multimediali di realt virtuale correlati alla storia di Nerone". Quello che abbiamo raccontato ieri, dal clamoroso flop degli incassi, agli artisti non pagati per uno spettacolo bloccato anche dalla carenza di alcuni permessi, dice tutto.

L'ecomostro. Quanto al fatto che lo spettacolo stesso avesse unautorizzazione ad essere rappresentato sul Palatino, che Lazio Innova cita fra i punti di forza che lhanno convinta a finanziare una societ non esattamente sconosciuta in ambienti politici ( stata a lungo fornitrice di servizi a Forza Italia e ha fra i soci lex leader dei giovani del partito di Berlusconi), bastava unocchiata allecomostro progettato per ospitare lopera rock per immaginare ci a cui si sarebbe andati incontro.

Le responsabilit. Se poi nessuno quellocchiata lha data, e temiamo che sia andata proprio cos, ha commesso un grave errore. Paragonabile a quello di chi ha dato copertura a questa operazione, e di chi infine lha autorizzata. Devono spiegare tutto, per filo e per segno. E assumersi ciascuno le proprie responsabilit, perch una cosa certa: questa storia non pu finire come tante altre, a tarallucci e vino.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news