LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Bar, librerie e steward al museo Danni erariali per 8,5 milioni
di TOMMASO MONTANARI
12 luglio 2017 la Repubblica - NAPOLI

Napoli, i rilievi della Corte dei conti sui servizi ai privati. Patti non rispettati Coinvolta anche Civita, lassociazione presieduta da Gianni Letta

LA Corte dei conti della Campania ha deciso di veder chiaro nellintricato mondo delle concessioni del patrimonio culturale. La privatizzazione di questultimo (partita nel 1992 con la Legge Ronchey) si fonda su un sistema di gare che danno in concessione a imprese private alcuni servizi vitali dei musei e dei siti monumentali (come la bigliettazione, la sorveglianza, le librerie e i ristoranti e soprattutto lorganizzazione di mostre ed eventi).

Lindagine firmata dal sostituto procuratore contabile campano Francesco Vitiello accende ora un riflettore proprio sui meccanismi di questo sistema, giungendo a scoprire un danno erariale di 8.508.627,44 euro.

Le concessioni che hanno visto affidati ad unassociazione temporanea di imprese il Museo di Capodimonte e altri monumenti campani per il periodo 2001-2008 prevedevano che le imprese investissero 1.063.578,43 allanno in mostre ed eventi. Ma, di fronte alle verifiche della Procura, non solo le imprese non sono riuscite a documentare in alcun modo leffettiva attuazione di questa fondamentale clausola (da qui il danno: calcolato con quella cifra moltiplicata per otto anni), ma lIspettorato Generale di Finanza e la Guardia di Finanza hanno accertato che lorganizzazione di eventi a getto continuo era stata invece lautamente finanziata da pubbliche contribuzioni, nonostante il relativo onere esattamente quantificato fosse tutto a carico dellassociazione temporanea di imprese. Secondo la procura questo sistema non ha condotto solo alla vanificazione degli obiettivi programmati dal Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, ma ha perfino portato successivamente lAmministrazione stessa a rivedere le condizioni economiche della concessione in modo pi favorevole al Concessionario .

Da qua linvito a dedurre rivolto a Nicola Spinosa (allora soprintendente di Napoli), a Guido Savarese (legale rappresentante di Electa Napoli), al presidente del Consiglio di Amministrazione di Electa Mondadori (Antonio Stefano Porro) e al presidente dellAssociazione Civita, che Gianni Letta. Ora questi ultimi hanno 45 giorni di tempo per produrre le loro controdeduzioni, e a quel punto la Procura decider se andare a processo.

Comunque si chiuda la vicenda, e ben ferma restando la presunzione di innocenza, non si pu non riflettere sullo scostamento tra la narrazione della privatizzazione virtuosa del petrolio dItalia e la dura realt.

E la realt questa: in questi 25 anni i privati non hanno portato al pubblico risorse economiche o imprenditoriali, ma hanno anzi privatizzato, in modo lecito e illecito, i pochi utili dei beni culturali, socializzando le perdite (usura del patrimonio, creazione di lavoro in gran parte precario e sottopagato). La presenza di Gianni Letta in questa inchiesta ci ricorda che non si trattato di unapertura al mercato, ma dellennesima colonizzazione dello Stato da parte della politica: gli uomini dei governi che massacravano il bilancio
pubblico del patrimonio culturale passavano poi a gestirlo privatamente, con gli esiti che oggi vengono alla luce.

Il ministro Franceschini ha annunciato una profonda revisione del sistema delle concessioni, e ha affidato le gare miliardarie alla Consip: alla luce di unaltra pi celebre inchiesta, tuttavia, ci si pu chiedere se questa sia la strada pi efficace per separare la politica dallimprenditoria del patrimonio culturale.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news