LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Redentore, tutte le rive a numero chiuso varchi e conta-persone per la sicurezza
Elisa Lorenzini
Corriere del Veneto 13/7/2017

Al molo non pi di 16 mila persone, alla Giudecca 14 mila. Actv si ferma unora prima

VENEZIA. Il conto alla rovescia iniziato: mancano tre giorni alla Notte Famosissima, la notte dei fuochi dartificio che dalle 23.30 illuminano San Marco. C chi preferisce vedere lo spettacolo da terrazze e altane magari di qualche hotel di lusso. Chi si affolla con asciugamani e tavoli sulle rive della Giudecca o di SantElena. Chi preferisce le rive del Molo o delle Zattere e chi abbraccia la tradizione e addobba le barche con festoni colorati, tra il bacino e il canale della Giudecca. Ormai tutto pronto, anche gli ultimi dettagli in tema di sicurezza sono stati definiti ieri in Prefettura nellultima riunione del Comitato per lordine e la sicurezza. Sar il primo Redentore a numero chiuso: dopo i fatti di Torino il Ministero dellInterno ha stilato nuove direttive da seguire per gli eventi con grossa affluenza di pubblico. Per la prima volta stato stilato un piano che disegna aree di stazionamento, vie di fuga, zone di sfogo. In piazza San Marco non potranno entrare pi di 16 mila persone, potranno essere 40 mila al massimo dal Molo a riva Schiavoni, altri 6 mila sono ammessi alle Zattere e 14 mila alla Giudecca. A San Marco saranno posizionati quattro varchi sul modello del Carnevale e transenne per delimitare le aree di sosta. Sar chiusa la riva dei Giardinetti Reali e usata solo in caso di necessit come via di fuga. Un corridoio divider in due settori piazzetta San Marco mentre un altro corridoio dovr essere lasciato libero allestremit del Molo lungo tutta la riva. Ai varchi ci saranno controlli di polizia e in tutto il centro storico dalle 20 sono vietate bibite in vetro e oggetti pericolosi, come prescrive unordinanza comunale. In collaborazione con Veritas ci saranno dei caccia-bottiglie, una squadra di addetti impegnati solo a scovare e recuperare bottiglie in vetro nelle aree pi ad alto afflusso ovvero area marciana, Zattere e Giudecca. In queste aree a vigilare sul corretto posizionamento degli spettatori e per dare informazioni ci sar una squadra di steward capaci per di intervenire anche in casi di emergenza instradando le persone lungo le vie corrette. Nei pontili di San Marco Giardinetti, Zitelle e San Nicol sono allestiti tre postazioni di primo soccorso. Ordine a terra ma anche in acqua: dalle 15.30 imbarcazioni di Vela spa distribuiranno volantini informativi con indicazione di come muoversi a fuochi terminati e quali comportamenti tenere. Quanto ai settori si replica lo schema dello scorso anno con la novit dellarea riservata alle gondole: in bacino San Marco e a est del ponte votivo lo spazio per piccole barche tradizionali e da diporto, alle Zitelle ormeggeranno le barche a vela fino ai 15 metri, a ovest del ponte votivo le imbarcazioni pi grandi. Sabato alle 19 il ponte votivo realizzato da Insula in acciaio e legno lungo 333 metri verr inaugurato. A seguire ci sar la benedizione degli equipaggi che domenica si sfideranno nella tradizionale regata di voga alla veneta.

Domenica in canale della Giudecca si sfideranno i giovanissimi su pupparini (ore 16), i pupparini a due remi (16.45) e le gondole a due remi (17.30), a seguire la messa nella chiesa del Redentore (19.30) Tra gli spettacoli collaterali lappuntamento nella chiesa del Redentore (venerd alle 20.30) con il concerto di musica sacra, e sabato al Lido al Blue Moon (alle 12) con larrivo della Rovigno-Venezia 110 chilometri a nuoto, impresa firmata dai Nuotatori dei Murazzi. Il Redentore si festeggia non solo in laguna ma anche in terraferma. Alle 23.30 in contemporanea si accender lo spettacolo pirotecnico Favaro, Asseggiano, Malcontenta, Pellestrina. A Malcontenta da oggi arrivano giostre e stand enogastronomici, a Favaro giochi e piatti della tradizione da venerd.

Per la notte famosissima sono previsti come di consueto rinforzi dei mezzi pubblici. Trenitalia ha previsto treni speciali: cinque per Mestre (con partenza alle 1.01, 1.10, 1.20, 1.50, 2.05), uno per Padova (2.10),uno per Treviso (2.45), uno per Vicenza (2.50). Il people mover per il Tronchetto sar aperto fino alle 2.50. Actv prevede rinforzi di vaporetti e di bus. Durante la giornata ci saranno modifiche nella navigazione. Dopo le 20 la linea 1 collegher solo la tratta San Zaccaria-Lido. Il 2 dalle 19.30 viaggia tra Rialto e Palanca, il 5.1 e 5.2 dalle 11.30 far servizio lungo il Canal Grande. La linea N navigher solo nelle tratte Lido-San Zaccaria, Rialto-Palanca, Zitelle-San Zaccaria.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news