LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TODI - Settis scrive di Todi, Ruggiano: via le auto dalla piazza di: Redazione | 12/07/2017 Un post su FB del professor Marco Grondona riapre il dibattito sull'utilizzo della piazza che "se diventa location morta"

Una nuova barbarie insidia le nostre citt: letica della location. Imperversa dappertutto, ma colpisce al cuore specialmente la pi originale creazione della citt italiana, la piazza: lincipit dellarticolo pubblicato oggi da Il Fatto Quotidiano a firma di Salvatore Settis, archeologo e storico dellarte italiano impegnato da anni nella tutela del paesaggio e dellambiente urbano. Il titolo gi un programma: La piazza che diventa location morta.

Nellarticolo si cita anche Todi, fatto che ha spinto il professor Marco Grondona, intellettuale tuderte, a rilanciare larticolo postandolo sul gruppo cittadino Sei di Todi se, riaprendo il dibattito sullutilizzo di Piazza del Popolo. Larticolo di Settis scrive Grondona cita Todi per censurare un danno su cui sono come noto perfettamente daccordo: la pessima convinzione comune che piazza del Popolo sia morta se non la si riempe di bar, piste, campi di calcio, auto depoca. Un tema su cui, ahim, malinconico ripetere che Rossi e Neri sono tutti uguali. Vi chiedo di riflettere su queste righe proprio mentre da alcuni mesi (prima quindi del fatidico 25 giugno) di fatto tornato il parcheggio delle auto private sulla stessa piazza, un balzo indietro di almeno quarantanni nel nostro corredo culturale, un esempio tattile ed avvilente di quanto sia a portata di mano il precipizio nel cosiddetto analfabetismo di ritorno.

Il post del professor Grondona ha provocato una serie di reazioni, pi o meno pertinenti, tra le quali quelle del nuovo primo cittadino che, utilizzando quindi il social network, intervenuto per illustrare la sua posizione a riguardo. Concordo con il Professor Grondona e con lautore dellarticolo, ma solo in parte ha scritto il Sindaco di Todi. La piazza storicamente un posto di aggregazione e di vita cittadina, nella quale da sempre si sono svolte le manifestazioni, le feste e le fiere coeve al tempo in cui si sono vissute. Quindi lavoreremo per togliere per sempre le macchine, in quanto mai e poi mai dovr essere considerata un parcheggio.

http://www.iltamtam.it/2017/07/12/settis-scrive-di-todi-ruggiano-via-le-auto-dalla-piazza/


news

31-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 31 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news