LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani
The Huffington Post, BLOG 14/7/2017

da Huffington Post, BLOG 14 luglio 2017

Ciao Giovanni, ultimo ministro vivente del primo centrosinistra
Grande collezionista di arte moderna, promotore di sponsorizzazioni culturali con Assitalia, fondatore del RomaEuropa Festival di musica, balletto e teatro. Decisivo nella vicenda del nuovo Auditorium della capitale. Ha donato le sue stampe alla citt di Viareggio.


Ciao Giovanni, ultimo ministro vivente del primo centrosinistra
Grande collezionista di arte moderna, promotore di sponsorizzazioni culturali con Assitalia, fondatore del RomaEuropa Festival di musica, balletto e teatro. Decisivo nella vicenda del nuovo Auditorium della capitale. Ha donato le sue stampe alla citt di Viareggio.

morto nella sua citt, Viareggio, Giovanni Pieraccini, ultimo ministro vivente del primo centrosinistra, protagonista di tante battaglie politiche e culturali. Avrebbe compiuto 99 anni il prossimo novembre. Laureato in Legge all'allora Collegio Mussolini della Normale di Pisa, divenne presto critico verso il fascismo e poi antifascista e partigiano combattente a Firenze nel 1944 partecipando alla liberazione della citt. Socialista, fu direttore del giornale del CLN "La Nazione del Popolo" insieme a Carlo Levi, Vittore Branca, Romano Bilenchi. Pi tardi diresse l'Avanti!
Nel 1948 al congresso del Psi si batt per una lista del Psi separata da quella del Pci. Mozione firmata anche da Riccardo Lombardi e Vittorio Foa. Purtroppo battuta da quanti volevano il listone unico, rivelatosi poi disastroso. Eletto deputato, stato in Parlamento per numerose legislature fra Camera e Senato. Fece parte della delegazione socialista negli Usa per preparare il terreno col gruppo kennediano all'entrata del Psi nel primo centrosinistra organico. Ministro dei Lavori Pubblici nel governo Moro tent nel '64 per sette volte di far approvare dal consiglio dei ministri una nuova legge urbanistica, ma per sette volte la sua richiesta venne elusa (e ancor oggi ne paghiamo le conseguenze). Ministro per il Bilancio e la Programmazione nel 1966 venne approvato dal Parlamento il primo e unico piano quinquennale che reca dunque la sua firma e al quale aveva lavorato con alcuni compagni degli anni della Normale, per esempio l'economista Giorgio Fu.
Pieraccini ha ricoperto in seguito altri incarichi di governo, uscendo per abbastanza presto dalla politica attiva per dedicarsi all'impresa pubblica e alla cultura. Grande collezionista d'arte (ha gi donato migliaia di stampe al Museo della sua citt natale, Viareggio), stato un presidente di Assitalia molto attivo sul piano delle sponsorizzazioni culturali dotando la societ di una collezione d'arte del pi alto livello (Boccioni, De Chirico, Balla e altri). Sua l'idea di base di creare a Roma un grande festival musicale e teatrale che utilizzasse le Accademie straniere presenti nella capitale: nacque cos il RomaEuropa Festival che da venticinque anni programma in citt spettacoli e performance d'avanguardia. stato presidente molto vitale degli Amici dell'Opera e il vero regista "occulto" del nuovo Auditorium di Roma nell'area del Flaminio dove lo stesso sorto, col sostegno degli amici di sempre: Goffredo Petrassi, Roman Vlad, Bruno Cagli e tanti altri.
Non ha mai cessato, fino all'ultimo, di occuparsi e preoccuparsi delle sorti politiche del paese, con saggi, libri, interventi e convegni organizzati spesso alla Camera da presidente dell'Istituto di Studi Legislativi (ISLE). Europeista convinto e per molto critico, da socialista autentico, nei confronti della "gabbia liberista in cui ci siamo cacciati", ha cercato fino all'ultimo di dare il proprio vitale contributo alle riforme (quelle vere) della politica e degli strumenti parlamentari. Senza per cessare di occuparsi attivamente di arte e cultura: ha concorso infatti a gettare un ponte artistico fra la sua Viareggio e Pechino con la creazione di un laboratorio internazionale per l'incisione ed ha sviluppato discorsi decisamente avanzati sulla robotica museale. Un giorno mi disse: "Sai che anch'io ero a Woodstock nel 1969?". Di fronte al mio stupore, precis subito sorridendo: "S, ero da quelle parti, ma col musicista d'avanguardia John Cage e con lo scultore Alexander Calder".

Vittorio Emiliani



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news