LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sul referendum per dividere Venezia il duello di fuoco tra Lega e azzurri
Cesare Zapperi
Corriere della Sera 16/7/2017

No di Brugnaro. Zaia: giusto farlo. Appello del Patriarca: la citt resti unita

MILANO. Paroni (padroni) a casa nostra? Dipende, perch ci che vale per la Regione Veneto, con il referendum indetto dal governatore leghista Luca Zaia il 22 ottobre per ottenere maggiore autonomia dallo Stato centrale, non altrettanto certo per la citt simbolo, Venezia. In Laguna, anzi, allombra della consultazione popolare promossa da un comitato di cittadini per cercare di strappare quella separazione da Mestre gi respinta da tre referendum dal 1979 ad oggi (un quarto fallito per mancanza del quorum) si gioca una partita delicata nel centrodestra tra Forza Italia e Lega.

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, indipendente ma vicino agli azzurri, vede come il fumo negli occhi la chiamata alle urne dei cittadini. E, mentre la Regione ha dato lok e ora deve solo decidere la data (il 22 ottobre con laltro referendum o in altra occasione), il Comune ha presentato ricorso al Tar. Venezia citt metropolitana, in base alla legge Delrio lunico titolato a poter chiedere la divisione il Consiglio comunale ha spiegato il primo cittadino. Un rilievo formale che, al contrario, non convince Zaia: Quando il popolo chiede, deve esprimersi.

Ma non questione che possa essere confinata nel recinto delle leggi e dei cavilli. Perch in casa leghista ricordano che nel 2015, quando si tratt di provare a vincere il ballottaggio (riuscendovi), Brugnaro ottenne il sostegno del Carroccio in cambio del via libera al referendum. Il sindaco oggi nega che ci sia mai stato alcun patto, i leghisti sventolano documenti che sostengono il contrario e lo accusano di tradimento. Sia come sia, Brugnaro un paio di settimane fa si visto costretto a revocare le deleghe allassessora al Commercio Francesca Da Villa dopo che questa era stata espulsa dalla Lega per non aver osteggiato, secondo i voleri del movimento, la decisione della giunta di presentare ricorso al Tar. Un sacrificio per tenere a galla la barca. Che, tuttavia, vivr la fase referendaria come una traversata in un mare in tempesta.

Leventuale vittoria del S, per quanto si tratti di referendum consultivo, spingerebbe politicamente verso uno scioglimento del Comune di Venezia (il sindaco non potrebbe essere alla guida di due amministrazioni in contemporanea). Il rischio, allora, che la politica faccia premio sul merito delle ragioni per cui meglio stare uniti o separare le sorti. Il Movimento 5 Stelle vuole la consultazione, il Pd alla finestra ma gode per i dissidi interni al centrodestra. Se nel segreto delle urne, per una eterogenesi dei fini, tutti dovessero convergere sul S, Forza Italia (non a caso anche il capogruppo alla Camera, Renato Brunetta, ha cercato di mettersi di traverso) e Brugnaro potrebbero ritrovarsi allangolo.

Il sindaco invita a stare al merito: La separazione sarebbe un disastro sociale ed economico. in discussione il futuro della citt, non il mio. E comunque le decisioni le prendono i cittadini alle elezioni, non con il referendum. Non si schiera, invece, Zaia: Non far campagna n per il S n per il No. Penso che sia pi importante che vada molta gente al voto. Ma ieri sera, inaugurando il Ponte votivo per la festa del Redentore, il Patriarca Francesco Moraglia ha detto una frase (come societ civile dobbiamo rifuggire ogni forma di separazione) che a molti parsa un altol al referendum.



news

16-10-2017
MANOVRA, FRANCESCHINI: PIÙ RISORSE PER LA CULTURA E NUOVE ASSUNZIONI DI PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI

15-10-2017
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 OTTOBRE 2017

24-09-2017
Marche. Le mostre e la rovina delle montagne

07-09-2017
Ascoli Satriano, a fuoco la copertura di Villa Faragola: la reazione di Giuliano Volpe

30-08-2017
Settis sui servizi aggiuntivi nei musei

29-08-2017
Carla Di Francesco il nuovo Segretario Generale - MIBACT

25-08-2017
Fotografie libere per i beni culturali: nel dettaglio le novit apportate dalla nuova norma

21-08-2017
Appello di sessanta storici dell'arte del MiBACT per la messa in sicurezza e la salvaguardia del patrimonio monumentale degli Appennini devastato dagli eventi sismici del 2016

19-08-2017
Dal 29 agosto foto libere in archivi e biblioteche

19-08-2017
Cosenza, brucia casa nel centro storico: tre persone muoiono intrappolate. Distrutte decine di opere d'arte

12-08-2017
Antonio Lampis, nuovo direttore generale dei musei del MiBACT

06-08-2017
L'appello al Presidente Mattarella: i beni culturali non sono commerciali. Come aderire

04-08-2017
Istat: mappa rischi naturali in Italia

03-08-2017
APPELLO - COSA SI NASCONDE NELLA LEGGE ANNUALE PER IL MERCATO E LA CONCORRENZA

31-07-2017
Su eddyburg intervento di Maria Pia Guermandi sulle sentenze del Consiglio di Stato e su Bagnoli- Stadio di Roma

31-07-2017
Comunicato EC Il Colosseo senza tutela: sulle recenti sentenze del Consiglio di Stato

30-07-2017
Dal blog di Giuliano Volpe: alcuni interventi recenti

27-07-2017
MiBACT, presto protocollo di collaborazione con le citt darte per gestione flussi turistici

26-07-2017
Franceschini in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini domani in audizione alla Commissione Cultura del Senato

25-07-2017
Franceschini: Musei italiani verso il record di 50 milioni di ingressi

25-07-2017
COLOSSEO, oggi conferenza stampa di Franceschini

20-07-2017
Questa legge contro i parchi e le aree protette, fermatela: appello di Italia Nostra alla Commissione Ambiente del Senato

18-07-2017
CAMERA DEI DEPUTATI - COMMISSIONE PERIFERIE - Audizione esperti (Bovini e Settis)

15-07-2017
Ricordo di Giovanni Pieraccini, di Vittorio Emiliani

12-07-2017
Comunicato di API-MIBACT sui Responsbili d'Area nelle Soprintendenze Archeologia, Belle Arti, Paesaggio

11-07-2017
Rassegna Stampa di TERRITORIALMENTE sul patrimonio territoriale della Toscana

10-07-2017
Il tradimento della Regione Toscana nella politica sui fiumi

06-07-2017
Per aderire all'appello sul Parco delle Alpi Apuane

05-07-2017
Appello al Presidente Enrico Rossi per la nomina del Presidente Parco regionale delle Alpi Apuane

Archivio news